Belfy e Lillibit

Introduzione

Indice

Album

È contenuto nei seguenti album:

Testo Della Canzone

Belfy e Lillibit di Bambini

(di: Corrado Castellari – M. AmorosoBaracuda)

(Sigla della Serie TV Belfy e Lillibit)

* Le Mele Verdi

Ma che strano,
io non sapevo che un lillipuziano,
un po’ folletto e per tre quarti nano,
guardasse i bimbi a naso in su,
su su su uhuh
Ma che strano,
sta la sua casa dentro la mia mano,
una libellula per aereoplano,
per astronave un marabu’.

Sopra un ramo gioca Lillibit,
disegnando dentro un cielo blu,
marachelle ride a crepapelle,
sbriciola le stelle lassu’, uhuhuh.
Mescolando fichi e fantasia,
lui cucina per la compagnia,
marmellate, scherzi e birbonate
torte un po’ salate, Bleah!!

Ma che strano,
io non sapevo che un lillipuziano,
un po’ folletto e per tre quarti nano,
guardasse i bimbi a naso in su,
su su su uhuh
Ma che strano…

Corre corre Belfy sulla scia,
di avventure piene di poesia,
animali leggono i giornali,
anche senza occhiali cosi’ (come te)
Nel villaggio regna l’allegria,
e’ il piu` strano posto che ci sia,
anche il vento ruzzola contento,
corre fino al cento e vaaaaaa
(sospirato)
Ma che strano,
io non sapevo che un lillipuziano,
un po’ folletto e per tre quarti nano,
guardasse i bimbi a naso in su,
su su su uh uh
ma che strano,
cosi’ tu non sai che un lillipuziano e’
Un po’ folletto e per tre quarti nano, uffa!
eh si’, guarda i bimbi a naso in su!
Su su su? uhau!

Il testo contenuto in questa pagina è di proprietà dell’autore. WikiTesti è un’enciclopedia musicale con lo scopo di far conoscere a quante più persone possibile il panorama musicale.



LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here