Cannarutizia

Poeti

Poeti Napoletani

Poeti Romani

È la colonna sonora dei seguenti libri:

Testo Della Poesia

Cannarutizia di Galdieri

Rocco Galdieri

Che t’aggia dì? So’ ccose
ca nun ‘e può capì, si nun ce trase!
Maggio è ‘o mese d”e rrose,
ma pe’ te…Maggio è ‘o mese d”e cerase.

Nun s’arriva a sentì: – ‘Nu sordo a’ schiocca! –
Chi se l’accatta? tu!

E tanto d”o gulìo,
comme te miette ‘na cerasa ‘mmocca.
Ah!…- tu suspire – benedetto Dio!
Nun ne putevo cchiù!

‘Ncopp’all’asteco, ‘o ssaccio e m’hanno ditto,
tiene a vasènicola p”o rraù,
tiene ‘a rosamarina p”o zuffritto,
ma maie ‘na margarita, a primavera!

Pirciò…tu mme vuò bene e me…faje male…
Me staie vicino…ma mme lasse sulo,
tu ca schije cchiù cuntenta ‘nu mesale,
ca ‘nu lenzulo…

Ma si tu aspiette Pasca, p”a pastiera,
comm”aspiette p”e struffele, Natale!

Il testo contenuto in questa pagina è di proprietà dell’autore. WikiTesti è un’enciclopedia musicale con lo scopo di far conoscere a quante più persone possibile il panorama musicale.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here