Che notte! – Willie Peyote Testo della canzone

Wikitesti.com è la più grande enciclopedia musicale italiana, sul nostro sito oltre i testi delle canzoni potete trovare: traduzioni delle canzoni, accordi per chitarra, spartiti musicali e molto altro.

Il Testo della canzone di:
Che notte! – Willie Peyote

Che notte, che notte quella notte
Sento ancora le ossa rotte
Potrei raccontarti tutto
Ma sei abbastanza forte?
Perché è una brutta storia con brutta gente
E banconote sporche
Quando qui fa buio fa brutto
E fai la chicane fra la vita e la morte

Che nebbia, che nebbia quella notte
Nascosto avvolto dalla coltre
Sulle mie tracce hanno messo sei auto poliziotte
Ma se qui la posta in gioco a volte
Non concede forse
Per il grano e gonne corte
Sfiderei anche la sorte

Ammetto, il problema è che ho un debole
Per quel tipo di donne
Che stanno col tipo sbagliato col ferro
Che quando si incazza poi fa un'ecatombe
Lei mi dà un gancio in quel locale
Che sta in periferia
In un quartiere girone infernale
Che non c'entra neanche la polizia

Ci vado, la vedo, è lei
Sorride, mi sciolgo ma hey
Ha detto che stava da sola
E invece c'è un sacco di gente con lei
Un tot di energumeni poco amichevoli
Tutti di nero come buttafuori
E il suo tipo che adesso è incazzato
E che urla: "Prendetelo e fatelo fuori"

Che botte, che botte quella notte
Dicesi botte da orbi
Fortuna che c'ho cinque dan e calci volanti che neanche Chuck Norris
Un sinistro da un quintale
Ed il destro vi dirò
Solo un altro ce l'ha uguale
Ma l'ho messo K.O

Insomma, una brutta giornata
Se prima era grigia ora è peggiorata
Che quando la dai per scontata
Capisci perché la fortuna si dice bendata
E l'unico pensiero
Da qui se ne esco intero
Cambio vita e cerco un posto fisso
Che non sia quello giù al cimitero

Li stendo, li conto, son sei
(Li stendo, li conto, son sei)
Nel dubbio però li riconto
Perché sai giù in fondo non si sa mai
E sento i tacchi sull'asfalto
Lei si avvicina e con la mano
Mi sistema la giacca guardandomi in faccia
E sussurra piano: "Andiamo"

E io non riesco a dirle no
Se sei capace diglielo
Che quando lei mi fa le fusa
Dolce e sinuosa, profiterole
Tanto poi ci casco sempre
Non che i precedenti manchino
Questa mi svuota il conto in banca
E scappa quando son sul lastrico

Che baci, che baci quella notte
Sono un duro
Ma facile alle cotte
E se poi il finale è già scritto
Farò come il buon Lupin
Quando arriva Zenigata
Spicca il volo e ciao, the end

Che nebbia
Che botte
Che baci
Che cotte
Ragazzi
Che notte quella notte!

Ecco una serie di risorse utili per Willie Peyote in costante aggiornamento

Pubblica i tuoi Testi!
Contattaci: [email protected]

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *