Che me ne faccio del latino

Album

È contenuto nei seguenti album:
1963 Gianni Morandi

Testo Della Canzone

Che me ne faccio del latino di Gianni Morandi

(MarchesiBerettaBertolazzi)

Che me ne faccio del latino no no no no

se devo dire pane al pane ne ne ne ne

se devo dire vino al vino no no no no

che me ne faccio del latino no no no no

è un osso duro per me

sapete perché lo devo studiar

ma non lo posso parlar

non sono un cretino

ma sempre in latini prendo tre

Con il francese tradurrei John Holliday

e con l’inglese Frank Sinatra capirei

col brasiliano Joao Gilberto ascolterei

e la figura del suonato non farei

e invece piovono tre sapete perché

Ovidio Nasone non è un tipo per me

E poi Cicerone

è un gran chiacchierone

credi a me…

Se l’aritmetica serve a contar

se la grammatica serve a parlar

se la ginnastica serve a saltar

al professore chiederò

che me ne faccio del latino no no no no

se scrivo male l’italiano no no no no

se in casa parlano in romano no no no no

che me ne faccio del latino no no no no

E’ un osso duro per me

sapete perché Cornelio Nipote

non è un tipo per me

e Cesare Aurelio

non era un gran fusto

credi a me…
Che me ne faccio del latino no no no no

se devo dire pane al pane ne ne ne ne

se devo dire vino al vino no no no no

che me ne faccio del latino no no no no

è un osso duro per me

sapete perché lo devo studiar

ma non lo posso parlar

non sono un cretino

ma sempre in latino prendo tre.

Il testo contenuto in questa pagina è di proprietà dell’autore. WikiTesti è un’enciclopedia musicale con lo scopo di far conoscere a quante più persone possibile il panorama musicale.

Accordi

   
D

Bm                        D
CHE ME NE FACCIO DEL LATINO NO NO NO

G                       D
SE DEVO DIRE PANE AL PANE NE NE NE

D7                   G
SE DEVO DIRE VINO AL VINO NO NO NO

                        D
CHE ME NE FACCIO DEL LATINO NO NO NO

           A7
E' UN OSSO DURO PER ME

   G7             A7
SAPETE PERCHE' LO DEVO STUDIAR

          G7               A7
MA NON LO POSSO PARLAR NON SONO UN CRETINO

   G7                      D   D#
MA SEMPRE IN LATINO PRENDO TRE.

Cm                        D#
CON IL FRANCESE TRADURREI JOHNNY HALLYDAY

G#                          D#
E CON L'INGLESE FRANK SINATRA CAPIREI

D#7                     G#
COL BRASILIANO JOAO GILBERTO ASCOLTEREI

                    D#
E LA FIGURA DEL SUONATO NON FAREI

         A#7            G#7
E INVECE PIOVONO TRE SAPETE PERCHE'

  A#7                G#7
OVIDIO NASONE NON E' TIPO PER ME

  A#7                G#7                        D#
E POI CICERONE E' UN GRAN CHIACCHIERONE CREDI A ME.

          G#
SE L'ARITMETICA SERVE A CONTAR

           A#
SE LA GRAMMATICA SERVE A PARLAR

          G#
SE LA GINNASTICA SERVE A SALTAR

       A#
AL PROFESSORE CHIEDERO'

                          D#
CHE ME NE FACCIO DEL LATINO NO NO NO

G#                      D#
SE SCRIVO MALE L'ITALIANO NO NO NO

D#7                      G#
SE IN CASA PARLANO IL ROMANO NO NO NO

                        D#
CHE ME NE FACCIO DEL LATINO NO NO NO

           A#7            G#7
E' UN OSSO DURO PER ME SAPETE PERCHE'

    A#7                G#7
CORNELIO NEPOTE NON E' TIPO PER ME

  A#7                G#7
E CESARE AUGUSTO NON ERA UN GRAN FUSTO CREDI A ME.




D# Cm D# G# D# D#7 G# D# G#9 A#7 G#7 A#7 G#7 A#7 G#7 D# E



C#m                       E
CHE ME NE FACCIO DEL LATINO NO NO NO

A                       E
SE DEVO DIRE PANE AL PANE NE NE NE

E7                   A
SE DEVO DIRE VINO AL VINO NO NO NO

                        E
CHE ME NE FACCIO DEL LATINO NO NO NO

           B7             A7
E' UN OSSO DURO PER ME SAPETE PERCHE'

   B7                     A7
LO DEVO STUDIAR MA NON LO POSSO PARLAR

    B7                 A7                      E
NON SONO UN CRETINO MA SEMPRE IN LATINO PRENDO TRE...TRE.

***

Social

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here