Cocci di chissà che cosa – Patty Pravo

Album

È contenuto nei seguenti album:

1989 Oltre l’Eden…

Testo Della Canzone

Cocci di chissà che cosa – Patty Pravo

(Patty PravoGiovanni Ullu)

Basso indice di gioia pre-ansietà
nel delirio premattutino per qualcosa…
La lettera trasuda rugiada mentre il glicine dorme!
Cocci di un impegno un pò svogliato in “Platoon”
quel film dell’altra sera!
ancora cocci di chissà che cosa per la mia inquetitudine
aquile eravamo, volavamo in Alta Poesia…
E l’alba di un giorno qualunque
sto svegliandomi adesso
per te, fino a dire te, con giubilo
chiaramente sto raccogliendo i cocci.

Cocci di chissà che cosa
dolce vizio dell’assoluto…
Ballerine di flamnco nei miei gran rimpianti!
La folla giura che l’uomo sta morendo per lei…
Ma nell’arena impazzita
cattedrali nel deserto
per pudore nascondono
i suoi gran rimpianti…
…Chissà quale dio pagano potrà ricomporli.

Vorrei essere al posto dell’aria che regge un’ala!
M’impegno nelle cose più strane
per non perdere il filo
e cito libri che non ho mai letto
e prendo tutti un pò di petto
ancora cocci di chissà che cosa per la mia inquetitudine
per te, fino a dire te, con giubilo
chiaramente sto raccogliendo i cocci.

Cocci di chissà che cosa
dolce vizio dell’assoluto…
Ballerine di flamnco nei miei gran rimpianti!
La folla giura che l’uomo sta morendo per lei…
Ma nell’arena impazzita
cattedrali nel deserto
per pudore nascondono
i suoi gran rimpianti…

…Chissà quale dio pagano potrà ricomporli.

https://www.youtube.com/watch?v=d_ocr4N9L1s

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here