Cofani e portiere

Introduzione

Indice

Album

È contenuto nei seguenti album:

Testo Della Canzone

Cofani e portiere di Carlo Fava

Testi: Carlo Fava e Gianluca Martinelli

Paolo Conte faciva l’avvocato,

Genio Montale faciva o manovale

A tempo perso scriveva poesie,

Genio Montale non le scriveva male

Emiglio Gadda faciva l’ingegnere,

Jean Paul Sartre faciva ‘o cameriere

Scott Fitzgerald faciva ‘o carrozziere,

Ti riparava cofani e portiere

Carlo Marx faciva ‘o pensatore,

Invece Engels faciva ‘o muratore

Si son trovati una mattina presto,

Com’è come non è t’ hanno scritto o Manifesto

Pablo Picasso vendeva le cornici,

E se insistevi ti dava le vernici

Se salutavi togliendoti il cappello,

Pablo Picasso ti dava anche o pennello

Giuseppe Verdi facinn’ a passeggiata,

S’è scivolato e t’ha fatto la Traviata

Giosué Carducci faciva l’insegnante,

com’è come non è a me non fanno fare niente

vissi d’arte vissi d’amore

Non colsi le mie rose non colsi nessun fiore

Garcia Marquéz faciva ‘o pescatore

E stava in mezzo o mare tutte l’ore

E stava all’ombra per limitare i danni

Ma pe’ catta’ nu pisce c’ha messo cento anni

Pirandello faciva ‘o panettiere

E sistemava tutti i suoi panini in fila

Se gli chiedevi un filone solo

Ti rispondeva: “ o nessuno o centomila”

Robert De Niro aveva donne belle

Al Pacino aveva donne brutte

Dustin Hoffman non ne aveva proprio

Passava Ugo Tognazzi che se le faceva tutte

Giorgio Armani faceva il vetrinista

La Montalcini faceva la rivista

Bruno Vespa faceva la cubista

Com’è come non è l’hanno fatto giornalista

Giosué Carducci faciva l’insegnante,

com’è come non è a me non fanno fare niente

vissi d’arte vissi d’amore

Non colsi le mie rose non colsi nessun fiore

Il testo contenuto in questa pagina è di proprietà dell’autore. WikiTesti è un’enciclopedia musicale con lo scopo di far conoscere a quante più persone possibile il panorama musicale.



LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here