Concime Daniele Silvestri – Testo della canzone

I Testi di tutte le canzoni del Festival di Sanremo 2020
TUTTE LE CANZONI DI SANREMO 2020

Concime – Daniele Silvestri Testo della Canzone. Wikitesti.com è la più grande enciclopedia musicale italiana, sul nostro sito oltre i testi delle canzoni potete trovare: traduzioni delle canzoni, accordi per chitarra, spartiti musicali e molto altro.

TESTO

Il Testo della della canzone Di: Concime – Daniele Silvestri

Passavano macchine a pieno regime
Spargendo sementi, speranze e concime
Era dura la terra e assordante il rumore
Ti restava addosso ben più dell’odore
Eppure il ricordo è così silenzioso
E a distanza di anni quel poco riposo
Mi sembra più dolce, più giusto e più sano
E adesso che il tempo mi sfugge di mano
Lo so che è difficile da immaginare
Ma c’è stato un tempo in cui comunicare
Era molto più scomodo, meno immediato
Per questo un discorso era più ragionato
Se avere risposte richiede dei mesi
Diventa importante non esser fraintesi
E le dichiarazioni di guerra o d’amore
Non ammettevano errore

Mi manca la terra sotto i piedi
Un solido riferimento in basso da cui attingere conforto
Anche quando non lo vedi
La base da cui puoi spiccare un
salto sapendo che al ritorno la ritrovi
Mi manca molto più del desiderio di scoprire mondi nuovi
La terra sotto i piedi

Tu ancora non ci credi, ma servono radici
Mi serve gravità, la stessa che negavo fino a ieri
Quando predicavo di essere funamboli sospesi
Per sentirsi liberi e leggeri
Volare tra milioni di promesse
E avere sempre tutte quante le risposte, qualsiasi cosa chiedi
Ma vedi, averle tutte è come averne nessuna
E a me ne serve una, magari quella giusta
E con un poco di fortuna quell’unica risposta
Che qualcuno un giorno ha detto ci sarà
Ma è nascosta nel vento, invece io sento che nel vento ci sto io
E mi ci sono perso in tutto questo spazio
In questo momento quello che soffia il vento sono io
(I’m blowing)
In questo momento quello che soffia il vento sono io
(I’m blowing)
La terra sotto i piedi, mi manca la terra sotto ai piedi

Passavano macchine a pieno regime
Spargendo sementi, speranze e concime
Era dura la terra e assordante il rumore
Ti restava addosso ben più dell’odore
Eppure il ricordo è così silenzioso
E a distanza di anni quel poco riposo
Mi sembra più dolce, più giusto e più sano
E adesso che il tempo mi sfugge di mano

Ecco una serie di risorse utili per Daniele Silvestri in costante aggiornamento

Tutti i TESTI delle canzoni di Daniele Silvestri

I Testi di tutte le canzoni del Festival di Sanremo 2020
TUTTE LE CANZONI DI SANREMO 2020