Cosa rimiri mio bel partigiano

Testo Della Canzone

Cosa rimiri mio bel partigiano di Canti Partigiani

Cosa rimiri mio bel partigiano

“E io rimiro la figlia tua: l’è la più bella della città.”

“E io rimiro la figlia tua: l’è la più bella della città.”

la mia figlia l’è giovane e bella

la mia figlia l’è giovane e bella

ai partigiani non ce la do: in camerella la chiuderò.

Ai partigiani non ce la do: in camerella la chiuderò.

“In camerella chiudetela pure:

verrò di notte e la ruberò, sugli alti monti la porterò.

Verrò di notte e la ruberò, sugli alti monti la porterò.”

Sugli alti monti portatela pure,

sugli alti monti portatela pure:

verran tedeschi a notte e la, e la biondina l’ammazzeran.

Verran tedeschi a notte e la, e la biondina l’ammazzeran.

“La mia banda l’è forte e armata,

la mia banda l’è forte e armata

e dei tedeschi paura non ho con la mia banda la vincerò.

E dei tedeschi paura non ho con la mia banda la vincerò.”

E se tu vuoi sposar la mia figlia,

e se tu vuoi sposar la mia figlia

un giuramento tu devi far: di star sett’anni senza baciar.

Un giuramento tu devi far: di star sett’anni senza baciar.

“Mamma mia, che mal giuramento,

mamma mia, che mal giuramento:

aver l’amante così vicin e star sett’anni senza baciar!

Aver l’amante così vicin e star sett’anni senza baciar!

M’han buttato sulle alte montagne,

quan su’ stato sulle alte montagne

una bufera si scatenò e la biondina in braccio andò.

Una bufera si scatenò e la biondina in braccio andò.”

Il testo contenuto in questa pagina è di proprietà dell’autore. WikiTesti è un’enciclopedia musicale con lo scopo di far conoscere a quante più persone possibile il panorama musicale.

Social

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here