Cuore di cane – Fiorella Mannoia

Cuore di cane – Fiorella Mannoia canzone pubblicata per la prima volta nell’anno 1989

Di terra e di vento Tutte le canzoni dell’album

Di terra e di vento

Guarda la pagina artista di Fiorella Mannoia o naviga nella categoria Fiorella Mannoia

Testo della canzone: Cuore di cane – Fiorella Mannoia

In fondo al testo trovate il video della canzone

Cuore di cane – Fiorella Mannoia Testo:

di Francesco De Gregori

Il ragazzo a un fucile di
legno e ci tira alle stelle
com’è dritta la schiena, che bianchi i suoi denti
e gli occhi sono due caramelle
e se provi a sentire stanotte puoi sentire abbaiare
è il suo cuore di cane che corre e non si vuole fermare.
Il ragazzo a trovargli un difetto, non gli piace studiare
preferisce le stelle e quel pezzo di legno, preferisce aspettare
che capire c’è tempo e capire certe volte non vale
che capire c’è tempo e capire certe volte fa male.

Ma il ragazzo una notte si perde, il ragazzo è perduto
ha lasciato la casa del padre e della madre e nemmeno un saluto
e se provi a cercarlo stanotte puoi trovarlo che dorme seduto
addormantato in una stazione
sotto le stelle dentro un vagone
con un amore di fortuna
sotto l’ombrello della luna
ma il ragazzo anche senza divisa è comunque un soldato
c’è una guerra che brucia quà fuori e il ragazzo può morire bruciato
o tornare sconfitto una sera che nessuno lo vuole
senza nemmeno un dolore da dividere in due
e tornare che è finita la notte non c’è più compagnia
e abbaiare al mattino e vedere il mattino piano piano andare via

imparare le lingue del mondo imparare a parlare
a passare tra la pioggia e la polvere tra la terra ed il mare
che viaggiare non è solamente partire, partire e tornare
ma è imparare le lingue degli altri, imparare ad amare
il ragazzo ha da vendere fiato e muscoli buoni
e cervello veloce e paura di poco e capelli a milioni
mentre scende le scale è già fuori già la notte è finita
mentre scende le scale è già fuori già comincia la vita.

Ma il ragazzo una notte si perde, il ragazzo è perduto
ha lasciato la casa del padre e della madre
è volato e nemmeno ha lasciato un saluto
e se provi a cercarlo stanotte puoi trovarlo che dorme seduto
abbandonato in una stazione
con gli occhi chiusi dentro un vagone
sotto le stelle della luna
con un amore di fortuna

ma il ragazzo anche senza divisa è comunque un soldato
c’è una guerra che brucia quà fuori e il ragazzo può morire bruciato
o tornare sconfitto una sera che nessuno lo vuole
senza nemmeno un dolore da dividere in due
e tornare che è finita la notte non c’è più compagnia
e abbaiare al mattino e vedere il mattino
piano piano andar via

[nextpage title=”Accordi per chitarra”]

Accordi

La                                                     Mi7
Il ragazzo ha un fucile di legno e ci tira alle stelle com'è 
dritta la schiena, 
            La9
che bianchi i suoi denti e gli occhi sono due caramelle 
                Fa#                               Fa
e se provi a sentire stanotte puoi sentiree abbaiare 
La                                     La9               Mi7
è il suo cuore di cane che corre e non si vuole fermare. Uh 
   La9   Mi7
uh uh    
La9
Il ragazzo a trovargli un difetto, 
           Mi7
non gli piace studiare preferisce le stelle e quel pezzo di legno, 
La9                  Fa#
preferisce aspettare 
                                    Re9            Fa
che capire c'è tempo e capire certe volte non vale che capire 
       Mi
c'è tempo e capire certe volte fa male
La9
Ma il ragazzo una notte si perde, il ragazzo è perduto 
La6              La7
ha lasciato la casa del padre e nemmeno un saluto 
Re9             Fa-
e se provi a cercarlo stanotte puoi trovarlo che dorme sedu
Do9
to 
                             Sol7         Do
addormentato in una stazione sotto le stelle dentro a un vagone 
                        Sol7          Do
con un amore di fortuna sotto l'ombrello della luna 
Do9                                     Fa9
ma il ragazzo anche senza divisa è comunque un soldato 
Do7                                              Fa9
c'è una guerra che brucia quà fuori e il ragazzo può morire 
bruciato 
Re7                                   Sol-
o tornare sconfitto una sera che nessuno lo vuole 
           Fa6                      Fa9
senza nemmeno un dolore da dividere in due 
Re7                                     La#6
e tornare che è finita la notte non c'è più compagnia 
        La#9                                                 Fa9
e abbaiare al mattino e vedere il mattino piano piano andare 
via 
Fa    La                              Mi7
imparare le lingue del mondo imparare a parlare 
                                      La9
a passare tra la pioggia e la polvere tra la terra ed il mare 
Fa#                                    Re9
che viaggiare non è solamente partire, partire e tornare 
Fa                  La9                               La  Mi
ma è imparare le lingue degli altri, imparare ad amare     
 La
Mi                  La
il ragazzo ha da vendere fiato e muscoli buoni 
Mi7                                                La9
e cervello veloce e paura di poco e capelli a milioni 
                    Fa#                               Fa
mentre scende le scale è già fuori già la notte è finita 
La9                                    La
mentre scende le scale è già fuori già comincia la vita. 
La7                                          Re9
Ma il ragazzo una notte si perde, il ragazzo è perduto 
La7                                     Re9
ha lasciato la casa del padre e nemmeno un saluto 
Re-                                       Do9
e se provi a cercarlo stanotte puoi trovarlo che dorme seduto 
         Sol
abbandonato in una stazione con gli occhi chiusi dentro un vagone 
Do           Sol                                   Do6
sotto le stelle della luna con un amore di fortuna 
Do                  Do7
ma il ragazzo anche senza divisa è comunque un soldato 
Fa9                   Do9
c'è una guerra che brucia quà fuori e il ragazzo può morire 
      Fa9
bruciato 
                 Re-7
o tornare sconfitto una sera che nessuno lo vuole 
La7                     Fa6
senza nemmeno un dolore da dividere in due 
Fa9             Re-7
e tornare che è finita la notte non c'è più compagnia 
La#6                  La#9                      Fa
e abbaiare al mattino e vedere il mattino piano piano 
         Fa6   Fa  Sol  Fa  Sol  Fa
andar via

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here