Dimenticare – Roberto Soffici

Album

È contenuto nei seguenti album:
2006 Le più belle canzoni di Roberto Soffici

Testo Della Canzone

Dimenticare – Roberto Soffici di Roberto Soffici

Schiuma densa colorata la tua pelle profumata
frutta fresca a colazione li seduta sul balcone
mi leggevi nel pensiero ero come prigioniero
faccio meglio a non pensare ma è impossibile scordare.
Giorni, mesi, l’anni insieme a me
(dimenticare devi, dimenticare devi)
solo come un bimbo accanto a te
(dimenticare devi, dimenticare devi).
Rassegnato guardo quella porta
ascolto e sento ancora i tuoi passi
e che voglia di morire.
Dimenticare il tuo sorriso, dimenticare la tua faccia
dimenticare i tuoi discorsi,tutti i gesti, le tue labbra,
dimenticare anche i tuo nome, dimenticare la tua voce
e cancellarti all’improvviso dalla mente e poi più niente,
dimenticare di pensarti, dimenticare di sognarti,
dimenticare le pazzie, tutti i sogni, le tue parole,
dimenticare di baciarti, dimenticare di cercarti,
cambiare tutta la mia vita, in un minuto.
Vino rosso nel bicchiere un pretesto per brindare
a quel giorno che hai deciso di lasciarmi per davvero
solo io ti ho dato tutto lavoravo come un matto
e alla sera mi abbracciavi e lasciarmi non potevi.
Giorni, mesi, l’anni insieme a me
(dimenticare devi, dimenticare devi)
solo come un bimbo accanto a te
(dimenticare devi, dimenticare devi).
Rassegnato guardo quella porta
ascolto e sento ancora i tuoi passi
e che voglia di morire.
Dimenticare le tue mani, dimenticare i tuoi capelli,
dimenticare le carezze, le manie, i tuoi problemi,
dimenticare anche il tuo nome, dimenticare il tuo profumo
e cancellarti all’improvviso dalla mente e poi più niente.
Dimenticare di dormire, dimenticare di pensare,
dimenticare di mangaire, di parlare, di sognare,
dimenticare di toccarti, dimenticare di cercarti,
cambiare tutta la mia vita in un minuto
e poi, e poi…….

Il testo contenuto in questa pagina è di proprietà dell’autore. WikiTesti è un’enciclopedia musicale con lo scopo di far conoscere a quante più persone possibile il panorama musicale.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here