Domenica spettrale

Album

È contenuto nei seguenti album:

Testo Della Canzone

Domenica spettrale di Altoforno

Parodia di Domenica bestiale di Fabio Concato

Domenica ti porterò sul lago,
ti legherò le mani con lo spago,
faremo un giro in barca, vedremo i paperoni,
ma non me devi roppe li cojoni

Sapessi amore mio come mi piace
vederti rosolare sulla brace,
guardare sgocciolare i granuli di lonza
e poi pensare: “Guarda che gran stronza!”.

Ma che domenica spettrale, la domenica con te,
ogni tanto sganci un rotto, poi me pisci sul cappotto,
tu sì brutta come un tasso, resta lì nun fa un passo

Che meraviglia stare sotto il sole,
io remo per spostare la tua mole,
hai voglia di ruzzare, potresti anche cadere
e addirittura il lago prosciugare

amore mio che fame impressionante
c’hai un appetito come un elefante,
te magni il salamino, poi occhi la cicogna,
se te la pappi sei una grossa fogna.

Ma che domenica spettrale, la domenica con te,
ogni tanto sganci un rotto e ce scoppi lu canotto,
forse ce rimani sotto, mamma mia, sa che botto!

Il testo contenuto in questa pagina è di proprietà dell’autore. WikiTesti è un’enciclopedia musicale con lo scopo di far conoscere a quante più persone possibile il panorama musicale.



LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here