E’ giorno ancora

Album

È contenuto nei seguenti album:

1968 I Nomadi
1973 Cantano Guccini

Testo Della Canzone

E' giorno ancora di Nomadi

Ti svegli al mattino con gl’occhi abbracciati

agl’ultimi sogni che hai dentro di te.

Ti filtra vicino dai vetri assonnati

la melodia dolce che traffico fa.

E’ giorno ancora riprendi i tuoi vestiti dalle nuvole,

si scioglie l’aurora dagl’occhi verdi e rossi dei semafori.

Ti scendi le scale col viso struccato

entra nel passato ed è tardi perché,

distinto il vicino ti ha gia salutato

odora di buono, giornale, caffè.

E’ giorno ancora dai muri le modelle ti sorridono

scompare l’aurora nel fumo e nella nebbia delle fabbriche.

Le carte in ufficio, le cose di ieri

ritrovi i pensieri non trovi più te,

hai scritto fattura con una “T” sola

il tempo non vola, la gonna dov’è?!

E’ giorno ancora le frasi ora ti corron nella macchina,

lontano l’aurora si sveglia su una notte di miracoli.

Il testo contenuto in questa pagina è di proprietà dell’autore. WikiTesti è un’enciclopedia musicale con lo scopo di far conoscere a quante più persone possibile il panorama musicale.



LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here