Er sogno – Poesia Romana

">

È la colonna sonora dei seguenti libri:

Testo Della Poesia

Er sogno – Poesia Romana di Poesie Romane

Stanotte ner sognà me so’ trovato

cò li carzoni corti e cor gelato,

che mi madre me comprava dar nonnetto

quanno passava pè strada cor caretto,

allora pè’ finire la serata

se trovevamo tutti pè la strada.

Mi padre annava dalla sora Pia

pè fasse na bevuta all’osteria

mentre mi madre dalla finestrella

me calava dar cestino pane e mortadella.

Se giocava a campana, acchiaparella,

a guardie e ladri e a nisconnarella,

e quanno mamma tardi me chiamava

e stanco me metteva drento ar letto

m’accarezzava dannome er bacetto.

Mò che me sò svejato ner vedemme

m’aritrovo quasi settantenne

allora ho preso er sogno e co’ rispetto

piano piano l’ho chiuso ner cassetto.

Il testo contenuto in questa pagina è di proprietà dell’autore. WikiTesti è un’enciclopedia musicale con lo scopo di far conoscere a quante più persone possibile il panorama musicale.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *