Er vecchio vitturino – Canzoni Romane

Architect looking at blueprints in a building site

 

Album

È contenuto nei seguenti album:

Testo Della Canzone

Er vecchio vitturino – Canzoni Romane

Alvaro Amici

Così è la vita nostra
carissimo mio autista
Sei diventato er de’ la città
Io resto a fa’ la giostra
ma tu Roma nun l’hai vista
come l’ho vista io tant’anni fa
quanno portavi tu la bavarola
allora te portavo a spasseggià
a te e tutti li tua in cariola
e m’bé che ce voi fa’

Tu cori, cori, cori e vai lontano
Io invece trotto, trotto e vado piano
Pe’ fa conosce ar critico geniale
Sasso pe’ sasso ‘sta capitale
Te faccio vede er Foro de Traiano
Le Terme er Campidojo e m’ bé che c’è
Ma tu che voi vedè sei cispadano
Io trotto, trotto, trotto e vado piano

‘Sta vecchia botticella
che scricchiola e traballa
tu dici che se deve aritirà
tu ridi ner vedella
nun devi disprezzalla
che troppi cori a fatto spasimà
E lassamo annà l’invisia der mestiere
Io faccio er vitturino e tu e
Ma si tu porti qualche forestiero
Ma che je voi fa’ vedé

Tu cori, cori, cori e vai lontano
Io invece trotto, trotto e vado piano
Te fò vedé ‘sta notte Roma mia
Guarda che cielo che poesia
Te faccio vedè er Foro de Traiano
Le Terme er Campidojo e m’ bé che c’è
E piagni pure tu damme la mano
Tu pure si c’hai er core de Romano

 



LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here