Fanciulli – Giovanni Paolo II

Testo Della Poesia

Fanciulli – Giovanni Paolo II

di Karol Wojtyla

Crescono improvvisamente dall’amore
e poi di colpo adulti
tenendosi per mano
vagano nella grande folla
Fuori catturati come uccelli
profili sbiaditi nel crepuscolo
sò, che nei loro cuori
pulsa l’intera umanità.
Tenendosi per mano
siedono zitti sulla riva
un tronco d’albero
terra al chiaro di luna
triangolo che arde
nel sussurro incompiuto.

Non si è ancora levata la nebbia
i cuori dei fanciulli, in alto
sopra il fiume
sarà sempre così il manto
quando si alzeranno di qui
e andranno via
o altrimenti
una coppa di luce inclinata tra le piante
in ognuna rivela un fondo ancora ignoto
quello che in voi è degnersi
saprete non guastarlo ?
Separerete sempre, il bene dal male

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here