Figlio mio

Album

È contenuto nei seguenti album:

Testo Della Canzone

Figlio mio di Nino D’Angelo

E si crisciuto accussì
cu ‘a voglia ‘e chi nasce
pè se fà gruosse ampresso
pè cammenà tu sule
e nun me cirche maie niente
me vire distante, sì sempe indisponende
e ‘o faie sule cu me
ma te vieste già de panne mie
pare proprio che song’io
piccerillo comm
a te

Non mi aspettavi all’uscita
sei tanto sorpreso
ca quasi nun ce cride
ca sto vicino a te
tieni ‘e capille bagnati
staie tutto sudato
appuntate ‘o capotto
ma quanta libre puorte
no, non sono andato a lavorare
preferivo un pò parlare
ho bisogno anch’io di te.

Figlio mio,
che bel regalo sei, volevo dirtelo
da tanto tempo sai
figlio mio
andiamo in pizzeria, a parlare lì
di tutto il tempo che non siamo stati quì
sei tu il più caro amico mio.

Io ti facevo i regali, le cose più belle
tu non volevi quello, volevi più di me
e pè telefono ‘e vote ce simme parlato
tu sempe cchiù scucciato,
nun me credive cchiù
e t’accarezzavo cu ‘o penziero
quanno tu tenive ‘a freve
stevo assaje cchiù male ‘e te

Figlio mio,
……………………………….
……………………………….

Il testo contenuto in questa pagina è di proprietà dell’autore. WikiTesti è un’enciclopedia musicale con lo scopo di far conoscere a quante più persone possibile il panorama musicale.



LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here