Fruscio

Introduzione

Indice

Album

È contenuto nei seguenti album:

WikiTesti Ú un progetto gratuito, tutti possono collaborare inserendo testi, spartiti e video. Perché non collabori con noi?

Testo Della Canzone

Fruscio di Festival di Sanremo 2002

(di Diana Tejera e Stefano Galafate)
Plastico

Sembrerai il fruscio
di un lenzuolo bianco
mosso
da quei sogni
in cui sognavi
la persona che non
ero
e così rimpiangerai il mio sapore
Resterai sempre
legato a questa tua incapacità
che non
ti ha saputo rendere eterno
resterai qua giù
senz’aver mai toccato
il cielo tu e la tua grandezza
s’inabisserà
Splendida performance
sai anche andare più giù
splendida performance.
Sembrerai il fruscio
di un vinile nero
giunto
alla fine di un’antica
consumata melodia
caro
e così rimpiangerai i suoni che avevo…
Resterai sempre
legato a questa tua incapacità
che non
ti ha saputo rendere eterno
resterai qua giù
senz’aver mai toccato
il cielo tu e la tua grandezza
s’inabisserà
Splendida performance
sai anche andare più giù…

Il testo contenuto in questa pagina Ú di proprietà dell’autore. WikiTesti Ú un’enciclopedia musicale con lo scopo di far conoscere a quante più persone possibile il panorama musicale.



LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here