Gandhi – Clementino Testo della canzone

Wikitesti.com è la più grande enciclopedia musicale italiana, sul nostro sito oltre i testi delle canzoni potete trovare: traduzioni delle canzoni, accordi per chitarra, spartiti musicali,BPM e molto altro.

https://www.youtube.com/watch?v=G60_b-q9G_U

TESTO

Il Testo della della canzone Di: Gandhi – Clementino

Io sono tra gli ultimi superstiti
Di una grande generazione

Stavo vomitando dopo la tua esibizione
Ti ho visto in televisione, ma quale condivisione
Avete rovinato una rap-generazione
Nessuna venerazione
Vi uccido a ripetizione
State a problemi
Siete quattro peli
Il cesso, fra’, lo arredi
Brotha are you ready?
Noi su palcoscenici con casse e grammy
Noi MasterChef, voi master-scemi
Io capo dei capi, voi cape di cazzo
Quando indossate ‘sti capi del cazzo
Capita che poi non cambia l’andazzo
Si ma del rap non capite un cazzo
Waka Waka, you know toca toca

Nella bocca, bocca poi ti arriverà
Nella storia come i gol del Boca
Senti il flow che scotta come moka, fra’
Nel mio show dorato, fumo cioccolato
Quando son tornato stavo col tornado
C’ho portato hip-hop scontornato
Ho detto “mo scopiamo”, rap dottorato, ehi
Come Kendrick suono King Kunta
King Iena, ti stu-ta
Vieni in strada, qui si fu-ma
Vesto come Buba, in tuta
Vedi che ti arriva una capata supernaturale
Mo diretto nelle carie

Sto livello se ne cade
Vir ca nu mic po m’abbast po ‘o fuoc
O freestyle o mett a rog, ch’o live val poc
La mia traccia quanta flow
La tua traccia quanta flop
Guarda un po’
‘Na canzon e ti mando a casa, Amazon
Basta che carichiamo
Ascolto il nastro di Califano
Master incastro fendenti

Siete come Pasta del Capitano, perdenti
Rispetto gli uomini che vanno a donne
Rispetto le donne che vanno a uomini
Rispetto gli uomini che vanno a uomini
Rispetto le donne che vanno a donne
Contrario agli uomini che picchiano donne
Contrario alle donne che picchiano uomini
Ma ancora non ho idea su donne e uomini
Che vanno a Uomini e Donne
Realizza i cazzi tuoi
Così la smetti poi di farti i miei

La non curanza, sai, che è l’arma migliore
Ma a calci in culo che soddisfazione
Un poco di cervello agli imbecilli, chiedo
Un poco di pace, frate, io ci entro
Ho imparato a mandarvi a fanculo in silenzio
Sono Gandhi fuori
E vafammoc dentro

Ecco una serie di risorse utili per Clementino in costante aggiornamento

Tutti i TESTI delle canzoni di Clementino



LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here