Gattabuia – Mary Boccia

Album

È contenuto nei seguenti album:

2009 Le mie parole – Mary Boccia

Testo Della Canzone

Gattabuia – Mary Boccia

Autrice  Mary Boccia

 

Lunedì s’è chiuso quel portone
dritto dritto devi camminar
fino alla fine
mille volti mille risatine
più li guardi
e più ti giuri
non farai la stessa fine
Martedì e sei ancora lì
si dice fuori sboccia un fiore
e tutti corrono a vedere
tu non esci,
non ti affacci perché sai
che anche se lo guardi non vuol dire
che lo toccherai
Mercoledì e tu piangi solo lì
la convinzione passa e
lascia il posto a una speranza
sogni di uscire
ad abbracciare i nemici che hai
perché la vita è tanto breve
ma non l’avevi capito mai
passano i giorni passano le ore
tu soffri e brucia
il dolore che dentro hai
poi stringi i denti
e un patto con Gesù
preghi per uscire e in cambio
non lo farai mai più
Giovedì han deciso così
hai dieci anni da scontare
e quel che hai fatto dovrai pagare
Venerdì conti i giorni che farai
l’errore di un minuto
può costare anche una vita
saranno giorni amari
ma fuori t’attende il sole
e una donna che ti ama
ti scrive: ” io ti aspetto amore”
passano i giorni, lente son le ore
tu soffri e brucia
il dolore che dentro hai
poi stringi i denti
e un patto con Gesù
preghi per uscire in cambio
non lo farai mai più
e una donna che ti ama
ti scrive: ” io ti aspetto amore”

 

Il testo contenuto in questa pagina è di proprietà dell’autore. WikiTesti è un’enciclopedia musicale
con lo scopo di far conoscere a quante più persone possibile il panorama musicale.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here