Gino – Enzo Jannacci

Album

È contenuto nei seguenti album:

2003 L’uomo a metà

WikiTesti Ú un progetto gratuito, tutti possono collaborare inserendo testi, spartiti e video. Perché non collabori con noi?

Testo Della Canzone

Gino – Enzo Jannacci di Enzo Jannacci

Gino capì d’essersi innamorato
Solo il giorno che lei non arrivò
Gino scappò come scappa un soldato
La colsero lenta e lui ci cascò
Fragile Gino ma senza pretese
Come par giusto l’amor del pavÚ
Gino lasciò che lei gli sputasse in faccia
Sentenza in totale disonestà
Fermo restava a ascoltare davanti
Poi senza voce cercava un perché

Troppe carezze costate una cifra
Troppe realtà da buttare perché
Vide le volte che il sole piangeva
Vedere quell’uomo morire da sé

Dire che fu disumano il contratto
È dire poco e c’Ú anche un perché
Gino volò dentro nella tempesta
Ma quello che Ú peggio Ú che capì e non capì
Stette in un canto a guardare la radio
Quando si mise a parlare fuggì

Il testo contenuto in questa pagina Ú di proprietà dell’autore. WikiTesti Ú un’enciclopedia musicale con lo scopo di far conoscere a quante più persone possibile il panorama musicale.

1 COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here