Gira

The music band Nomadi on a terrace. From left, Umberto Maggi, Augusto Daolio, Beppe Carletti, Paolo Lancellotti, Chris Dennis. Asiago (VI), Italy, 1974.

Album

È contenuto nei seguenti album:

WikiTesti Ú un progetto gratuito, tutti possono collaborare inserendo testi, spartiti e video. Perché non collabori con noi?

Testo Della Canzone

Gira di Nomadi

Si muove l’acqua, gira il mulino

vortica il fumo sopra il camino.

gira la strada ruota il destino

e il cavaliere và nel cammino.

Gira la luna con nubi e il vento

girano mode che seguono il tempo,

gioca nel canto il ricordo lontano.

di un sogno già vero poi perso pian piano.

Gira la falce che taglia le spighe

girano note sopra le righe.

girano foglie nel cielo d’inverno

gira il concetto di vero in eterno.

Girano cose, che per farsi baciare

alle donne piace ascoltare

sull’onda dell’aria del canto profano

di un amore che gioca nel campo di grano.

Giran Madonne per ogni verone.

muovono luci. messaggi d’amore

segni rituali che si fingon quel mito

che tradisce morendo chi lo ha già tradito.

Rotola il sasso, lungo il selciato

non ha radice l’eterno sbandato.

con un ricordo di un vello spezzato

sopra un balcone dal sole indorato.

Gira il mercante per ogni contrada

gira il giullare che canta la strada

gira la viola quel modale pagano

che Dio non vuole, nemmeno il guadagno

Il testo contenuto in questa pagina Ú di proprietà dell’autore. WikiTesti Ú un’enciclopedia musicale con lo scopo di far conoscere a quante più persone possibile il panorama musicale.



LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here