Ho difeso il mio amore

The music band Nomadi on a terrace. From left, Umberto Maggi, Augusto Daolio, Beppe Carletti, Paolo Lancellotti, Chris Dennis. Asiago (VI), Italy, 1974.

Introduzione

Indice

Album

È contenuto nei seguenti album:

1968 I Nomadi
1972 Io vagabondo
1980 I Nomadi 80
1981 I Nomadi 1
1987 In concerto (vol.1)
2003 Nomadi quaranta (disc 2)
2007 Nomadi & Omnia Symphony Orchestra (Cd 2)

WikiTesti Ú un progetto gratuito, tutti possono collaborare inserendo testi, spartiti e video. Perché non collabori con noi?

Testo Della Canzone

Ho difeso il mio amore di Nomadi

Cover di Nights in white satin dei The Moody Blues – (J. Hayward)
1983 – Ivan Cattaneo1983 Bandiera gialla

Queste parole
sono scritte da chi
non ha visto più il sole,
per amore di lei

io le ho trovate
in un campo di fiori
sopra una pietra
c’era scritto così…

Ho difeso, ho difeso
il mio Amore
il mio Amore…

C’era una data,
l’otto di Maggio
lei era bella,
era tutto per lui,

poi venne un altro,
gliela strappa di mano
cosa poi sia successo
lo capite anche voi.

Ho difeso, ho difeso
il mio Amore
il mio Amore…

Questa Ú una storia
che finisce così
sopra una pietra
che la pioggia bagnò;

son tornato una notte,
e ho sentito una voce
il grido di un uomo
che chiedeva perdono.

Ho difeso, ho difeso
il mio Amore
il mio Amore…

Il testo contenuto in questa pagina Ú di proprietà dell’autore. WikiTesti Ú un’enciclopedia musicale con lo scopo di far conoscere a quante più persone possibile il panorama musicale.



LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here