Il giovane Mario – Brunori Sas Testo della canzone

Il giovane Mario – Brunori Sas Testo della Canzone. Wikitesti.com è la più grande enciclopedia musicale italiana, sul nostro sito oltre i testi delle canzoni potete trovare: traduzioni delle canzoni, accordi per chitarra, spartiti musicali e molto altro.

[YOUTUBE_SHORTCODE]

[subscribe]

TESTO

Il Testo della della canzone Di: Il giovane Mario – Brunori Sas

{Strofa 1}
Il giovane Mario voleva esser milionario
Perciò spendeva quasi tutto il suo salario
In gratta e vinci e slot-machine
Sognava sempre di comprare quel mega-televisore
Che aveva visto al centro commerciale
Tornare a casa, fare una sorpresa ai suoi bambini
E poi guadare tutti insieme, il quiz alla TV

Perciò il giovane Mario finì per vivere al contrario
S'indebitò fino ai capelli
E di capelli non ne aveva quasi più
Tornava tardi la sera con una specie di cena
Quattro bocche enormi da sfamare
In quelle sere che faceva un freddo cane
Così freddo che anche il cane un giorno, smise di tremare

{Ritornello}
Amore mio dolcissimo
Non ti devi preoccupare
Io sono un grande giocatore
E troverò il sistema anche per vincere la fame
Forse hai puntato su un cavallo perdente
Ma ho tre biglietti della lotteria
Amore, credimi, nell'anno che verrà
Ci lasceremo dietro la miseria e la malinconia
Ta-ra-ra-ra-ra
Ta-ra-ra-ra-ra
Ta-ra-ra-ra-ra

{Strofa 2}
Ma il giovane Mario strappava i giorni al calendario
E ad ogni fine del mese, da povero Cristo
Ricominciava il suo calvario
Ad ogni nuova stazione cadeva la croce
Sopra il foglio di una cambiale
E fu così che da una notte all'altra, senza neanche pensarci
Il giovane Mario decise di mollare

{Ritornello}
Amore mio dolcissimo
Io vi devo abbandonare
È che ho giocato troppe volte nella vita
E con la vita che ora devo pagare
Quello che resta della mia miseria
Sta tutto chiuso in questa scrivania
Amore, credimi, il dolore passerà
E brinderete alla mia assenza senza malinconia
Ta-ra-ra-ra-ra
Ta-ra-ra-ra-ra
Ta-ra-ra-ra-ra

{Strofa 3}
Ma il giovane Mario non fece i conti col solaio
E con la corda appesa attorno al collo
Si tirò addosso il lampadario
Quando riprese coscienza aveva un gran mal di testa
E tutto intorno letti d'ospedale
Nella sua mano quella di Maria
Maria con gli occhi di una madre che perdona l'ennesima bugia

{Outro}
Ta-ra-ra-ra-ra
Ta-ra-ra-ra-ra
Ta-ra-ra-ra-ra
Na-na na-na

Ecco una serie di risorse utili per Brunori Sas in costante aggiornamento

Tutti i TESTI delle canzoni di Brunori Sas

Pubblica i tuoi Testi.
Contattaci: info@wikitesti.com

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here