Il cielo – Renato Zero

Introduzione

Indice

Album

È contenuto nei seguenti album:

1977 Zerofobia
1981 Icaro
2006 Renatissimo
2008 Zero Infinito

Testo Della Canzone

Il cielo di Renato Zero

di: Renato Zero

* Mina1999 Mina n° 0

Quante volte, ho guardato il cielo
ma il mio destino é cieco e non lo sa
e non c’é pietà per chi non crede e si convincerà
che non é solo una macchia scura, il cielo.
Quante volte, avrei preso il volo
ma le ali le ha bruciate già
la mia vanità e la presenza di chi é andato già
rubandomi la libertà, il cielo.
Quanti amori, conquistano il cielo
perle d’oro nell’immensità
qualcuna cadrà, qualcuna invece il tempo vincerà
finché avrà abbastanza stelle, il cielo.
Quanta violenza, sotto questo cielo
un altro figlio nasce e non lo vuoi
gli spermatozoi, l’unica forza tutto ciò che hai
ma che uomo sei se non hai, il cielo.

Il testo contenuto in questa pagina è di proprietà dell’autore. WikiTesti è un’enciclopedia musicale con lo scopo di far conoscere a quante più persone possibile il panorama musicale.



2 COMMENTI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here