Il forestiero

Album

È contenuto nei seguenti album:

1970 Il forestiero
1999 Le origini di Adriano Celentano vol. 1 e 2
1999 Le origini di Adriano Celentano vol. 2

Testo Della Canzone

Il forestiero di Adriano Celentano

(testo di Luciano Beretta e Miki Del Prete – musica di Gino Santercole)

C’e un’oasi nel deserto
dove un giorno a chieder l’acqua
si fermò un forestiero
in mezzo ai palmeti verdi c’era un pozzo
e una ragazza era là
il suo nome era Sara.

“Tu sei un Giudeo” gli disse la donna
“Con quale coraggio mi chiedi da bere
sono mille anni e più che i tipi come te
non passano di qui e non parlano con noi
ed il primo sei tu
ma perché tu lo fai
alla Samaritana i Giudei
un po’ d’acqua non chiesero mai”.

“Tu donna se conoscessi il forestiero
che sta qui davanti a te
gli chiederesti un sorso di acqua
e allora sarei io che darei da bere a te
io che sono un Giudeo”.

A quel forestiero rispose la donna
“Ma dove la trovi quest’acqua da bere
io vedo che non hai la secchia insieme a te
profondo è il pozzo sai
vuoi dirmi come fai”.

Lui la donna guardò
sorridente spiegò
“Non si trova nel pozzo quest’acqua di vita
che io ti darò”.

E lei, e lei, e lei
era incredula
e lui, e lui, e lui
all’orecchio le si avvicinò
le bisbigliò qualcosa
e lei sbiancò.

“Tu sai tutto di me
mi vuoi dire chi sei
solamente un profeta conosce i segreti
di ognuno di noi”

mi vuoi dire chi sei
“Signore, io so che un giorno il messia
come un povero verrà
in mezzo a noi
e quando verrà sta scritto
già sta scritto
che ogni cosa ci dirà
perché viene dal cielo”.

E quel forestiero di tanta bellezza
guardò quella donna con molta dolcezza
e disse “sono io colui che dici tu
se l’acqua mia berrai mai più tu morirai”

e la prima fu lei
a sapere di lui
che quell’uomo del pozzo
era il figlio di Dio
chiamato Gesù

Il testo contenuto in questa pagina è di proprietà dell’autore. WikiTesti è un’enciclopedia musicale con lo scopo di far conoscere a quante più persone possibile il panorama musicale.

[nextpage title=”Accordi per chitarra”]

Accordi

     
Fm
C'È UN OASI NEL DESERTO 

DOVE UN GIORNO A CHIEDER L'ACQUA SI FERMO' 

UN FORESTIERO IN MEZZO AI PALMETI VERDI 

C'ERA UN POZZO E UNA RAGAZZA ERA LA' 

IL SUO NOME ERA SARA 

"TU SEI UN GIUDEO" 

GLI DISSE LA DONNA 

        A#m
"CON QUALE CORAGGIO MI CHIEDI DA BERE 

Fm
SONO MILLE ANNI E PIU' CHE I TIPI COME TE 

NON PASSANO DI QUI NON PARLANO CON NOI

A#m                Fm
ED IL PRIMO SEI TU    MA PERCHE' TU LO FAI 

ALLA SAMARITANA I GIUDEI UN PO' D'ACQUA NON CHIESERO MAI" 

"TU DONNA SE CONOSCESSI 

IL FORESTIERO CHE STA QUI DAVANTI A TE 

GLI CHIEDERESTI UN SORSO DI ACQUA 

E ALLORA SAREI IO CHE DAREI DA BERE A TE 

IO CHE SONO UN GIUDEO". 

A QUEL FORESTIERO RISPOSE LA DONNA 

            A#m
"MA DOVE LA TROVI QUEST'ACQUA DA BERE 

   Fm
IO VEDO CHE NON HAI LA SECCHIA INSIEME A TE 

PROFONDO E' IL POZZO SAI VUOI DIRMI COME FAI" 

A#m                 Fm
LUI LA DONNA GUARDÒ SORRIDENTE SPIEGO' 

"NON SI TROVA NEL POZZO QUEST'ACQUA DI VITA CHE IO TI DARO'" 

      A#m         Fm
E LEI E LEI E LEI ERA INCREDULA 

      A#m         Fm
E LUI E LUI E LUI  ALL' ORECCHIO LE SI AVVICINO' 

   A#m9                  C#
LE BISBIGLIO' QUALCOSA E LEI SBIANCO' 

A#m                 Fm
"TU SAI TUTTO DI ME MI VUOI DIRE CHI SEI 

SOLAMENTE UN PROFETA CONOSCE I SEGRETI DI 

OGNUNO DI NOI" 

"SIGNORE IO SO' CHE UN GIORNO IL MESSIA 

COME UN POVERO VERRA' IN MEZZO A NOI 

E QUANDO VERRA' STA SCRITTO GIA' STA SCRITTO 

CHE OGNI COSA CI DIRA' PERCHÈ VIENE DAL CIELO" 

E QUEL FORESTIERO DI TANTA BELLEZZA 

GUARDO' QUELLA DONNA CON MOLTA DOLCEZZA 

E DISSE "SONO IO COLUI CHE DICI TU 

SE L'ACQUA MIA BERRAI MAI PIÙ TU MORIRAI" 

E LA PRIMA FU LEI A SAPERE DI LUI 

CHE QUELL' UOMO DEL POZZO 

ERA IL FIGLIO DI DIO CHIAMATO GESU'

***



LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here