Il giardino della pietra fiorita

Album

È contenuto nei seguenti album:

Testo Della Canzone

Il giardino della pietra fiorita di Peppe Barra

(A.Parente)
E’ notte rinto a ‘sta jurnata,
Senza ‘na luce ca te po illuminà
E ‘nu suspiro ca chiano t’accompagna
Mena ‘stu fiore ca veche alluntanà
Te parlo e nun rispugni …
Forse ti si addurmito,
Volano ‘sti parole, te vonno fa turna’
‘Nu mare e mille vase
pensanne a n’ata vita
‘na vita è chist’abbraccio
ca mo te voglio fa’
E mi ritorna a mente
gliù jorno de na festa,
quanno la pazzia era de casa nosta
pazzia e surriso a vote culurite,
enchevano ‘stu puzzo
comme a ‘nu p’araviso

E sogno n’ato munno
addò ti ni si juto
‘nu munno de na favola
è vero, si partuto
‘na favola e nu sogno
de musica luntana,
de ciento e mille gemme
che voglio stregne ‘mmano

Se tu ci fossi stato vedevi quanti onori
Voce de ‘na quiete e polvere di fiori
se ci fossi stato sentivi chigl’addore
e n’aria de gliumera …
doce de sapore

E quanno mò me fermo
scoto ‘stu silenzio…
Se sente e non se vede
ferma pure gliù tempo
silenzio de ‘nu core
che oscura e abbaglia ancora
de notte è nata na stella…
de jorno .. forse vola

Il testo contenuto in questa pagina è di proprietà dell’autore. WikiTesti è un’enciclopedia musicale con lo scopo di far conoscere a quante più persone possibile il panorama musicale.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here