Il miracolo della lana

Testo Della Canzone

Il miracolo della lana di Canzoni politiche

(di A. Del Pelo – De Torres – Simeoni)
Carlo Buti

Fa tanto freddo, papà sta in guerra
il fuoco è spento, dormi bambino!
Per ricoprire quel suo lettino
c’è solo neve sopra alla terra
Non ho una coltre,non ho un corpetto
papà sta in guerra dormi pupetto!
Dammi tu, sole d’Italia
da scaldar la mia creatura!
Porta tu tra queste mura
il tuo mite raggio d’or!
Fanne un filo prodigioso
per vestir il bimbo mio!
Scendi tu sole di Dio
sulla culla del mio amor!
Papà combatte pieno di gloria
e il tuo giubbetto più non ti scalda
perchè i nemici, gente ribalda,
voglion punirlo della vittoria!
Ed or ciascuna madre italiana
prega il signore: dacci la lana!
Ma sono finiti tutti gli stenti
papà ritorna con la medaglia
miracolosa nasce una maglia
dal bianco latte dei nostri armenti
Quale buon genio compì il destino?
Fu il nostro genio dormi bambino!
Lanital, lana d’Italia
forse in questo tuo tepore
è ravvolto il nostro cuore
che il tuo filo dipanò.
Quel tuo filo prodigioso
che è sottile ma non cede
come il filo della fede
che un impero ti donò!

Il testo contenuto in questa pagina è di proprietà dell’autore. WikiTesti è un’enciclopedia musicale con lo scopo di far conoscere a quante più persone possibile il panorama musicale.



LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here