Il panda ed il grillo

È la colonna sonora dei seguenti libri:

Testo Della Poesia

Il panda ed il grillo di Filastrocche

Un panda è addormentato
beato in mezzo a un prato,
ma un grillo dispettoso,
vedendolo peloso,
comincia a ridacchiare
fino a farlo svegliare.
Il panda, indispettito
dal riso non gradito,
allor si va a specchiare
lí accanto, in riva al mare.
Ma, ohibò, cos’è accaduto?
L’immagine ha perduto!
Guarda attentamente,
eppure non vede niente…
Piange e si dispera
finché non giunge sera.
Ma or cos’è successo?
Neanche l’ombra ha adesso!
Allor gli dice il grillo:
«Mio caro, sta’ tranquillo!
Conosco un toccasana
per la tua pena strana.»
Il panda, assai curioso,
lo segue speranzoso.
Entrano in una grotta
e lí, con aria dotta,
seduto su un pietrone,
c’è un vecchio piccione
che legge tutto assorto
con un occhialino storto.
«C’è un panda ch’è malato…
Può essere curato?»
il grillo chiede questo
ed il piccione lesto,
con far da gran dottore,
lo visita anche al cuore…
«Il tuo male è risolto:
non era grave molto!»
gli dice e, poi, con le ali
gli mette degli occhiali.
«Evviva!» esclama il panda
e baci al cielo manda.
L’ombra ha ritrovato
e il suo riflesso amato!

Il testo contenuto in questa pagina è di proprietà dell’autore. WikiTesti è un’enciclopedia musicale con lo scopo di far conoscere a quante più persone possibile il panorama musicale.



LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here