Il poeta

Album

È contenuto nei seguenti album:
1985 Piccolo grande uomo

1965 Gino Paoli allo Studio AGino Paoli
1969 Bugiardo più che mai… più incosciente che mai…Mina
Marcella Bella

Testo Della Canzone

Il poeta di Bruno Lauzi

di: (Bruno Lauzi)

* Gino Paoli1965 Gino Paoli allo Studio A
* Mina1969 Bugiardo più che mai… più incosciente che mai…
* Marcella Bella 1972 Tu non hai la più pallida idea dell’amore

Alla sera al caffe con gli amici
si diceva “son gioie e dolori
si diceva “son gioie e dolori
si cercava di aver le più belle
sospirava e parlava di te
si cercava di aver le più belle
sospirava e parlava di te

ma una sera giocando a scopone
Alle carte era un vero campione
ma una sera giocando a scopone

per la gran confusione mentale
proprio come parlava di te
Ora dicono che fosse un poeta

Ora dicono che fosse un poeta
cosa importa se in fondo uno muore
cosa importa se in fondo uno muore

Il testo contenuto in questa pagina è di proprietà dell’autore. WikiTesti è un’enciclopedia musicale con lo scopo di far conoscere a quante più persone possibile il panorama musicale.

Accordi

   
Em GM7 CM7 Am6 B7 D9 B7


       Em        B7         Em
ALLA SERA AL BAR CON GLI AMICI 

                 D        G
SI PARLAVA DI DONNE E MOTORI 

       Dm           E     Am9
SI DICEVA SON GIOIE E DOLORI 

Am        C         Am
LUI PIANGEVA E PARLAVA DI TE 

B         Em
SE SI ANDAVA IN 

      B7         Em
PROVINCIA A BALLARE 

                   D          G
SI CERCAVA DI AVER LE PIU' BELLE 

         Dm         E         Am
LUI RESTAVA A GUARDARE LE STELLE 

       C         B
SOSPIRAVA E PARLAVA DI TE 

Em      D                    G
ALLE CARTE ERA UN VERO CAMPIONE 

         Am          D          G
LO CHIAMAVANO IL RAS DEL QUARTIERE 

         Am       B       Em
MA UNA SERA GIOCANDO A SCOPONE 

            C        Am
PERSE UN PUNTO PARLANDO DI TE 

B      Em        B7        Em
ED INFINE UNA NOTTE SI UCCISE 

                    D       G
PER LA GRAN CONFUSIONE MENTALE 

           Dm          E        Am
FU UN PECCATO PERCHE' ERA SPECIALE 

          C6      B
PROPRIO COME PARLAVA DI TE 


Em B7 Em D G Dm E Am C Am B

      Em      B7       Em
ORA DICONO FOSSE UN POETA 

                 D7      G
CHE SAPESSE PARLARE D'AMORE 

          Dm          E         Am
COSA IMPORTA SE IN FONDO UNO MUORE 

           C         B        Em D C9 Am7 B7 Em
E NON PUO' PIU' PARLARE DI TE            

***

Social

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here