Inevitabilmente (Lettera dal carcere) – Fiorella Mannoia

Inevitabilmente (Lettera dal carcere) – Fiorella Mannoia canzone pubblicata per la prima volta nell’anno 1992

I treni a vapore Tutte le canzoni dell’album

I treni a vapore

Guarda la pagina artista di Fiorella Mannoia o naviga nella categoria Fiorella Mannoia

Testo della canzone: Inevitabilmente (Lettera dal carcere) – Fiorella Mannoia

In fondo al testo trovate il video della canzone

Inevitabilmente (Lettera dal carcere) – Fiorella Mannoia Testo:

(Enrico Ruggeri e Luigi Schiavone)

Passo queste mie giornate come sabbia nel deserto
Hanno aperto una ferita in più
Occasioni cancellate verso i margini del tempo
Mentre il vento le trascina giù

Non danno pace, non hanno sguardi nè pietà
Tra le voci di rimorsi e pentimenti
Non danno più malinconia nell’impossibile regia
Delle ipotesi senza un’età
Era la vita che avevo già immaginato ma
Diversa nel finale
Ma non sarebbe stata certo normale
Mi regalavano bugie avare di sorrisi
E sentimenti già divisi e buttati via

Gli alibi che so a memoria e che non cambiano una storia
Non si può tornare indietro mai
Sbagliati incontri guardando male dentro me
Ma sono stata io l’incontro col destino
Così vicino alla realtà come una nave che non sa
Navigare nel vento che c’è

Era la vita per me, era già scritta male in me
Inevitabilmente
Soldato scelto nella guerra perdente
E le cattive compagnie non sono una scusante
Le cicatrici sono tante e profonde

Ditemi come si fa ad imparare a decidere
Pronti a sorridere a chi non ha voglia di noi

Era la vita che avevo già immaginato ma
Diversa nel finale
Ma non sarebbe stata certo normale

Era già nato tutto in me inevitabilmente
Soldato scelto nella guerra perdente
Se c’è un futuro non sarà una moneta in corso
Mi ci vorrebbe solo un sorso di umanità

[nextpage title=”Accordi per chitarra”]

Accordi




LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here