Invincibili

savignano tatro venere concerto bubbola in ricordo di de andrè

Album

È contenuto nei seguenti album:

Testo Della Canzone

Invincibili di Cristiano De Andrè

(Testo di Massimo Bubola Musica di Cristiano De Andre’)
Per quanto tempo / ti penserò / in quelle notti a Genova / giù lungo il porto, dentro quei bar / sogni cambiati in spiccioli / quale destino mai ci fermerà / quale assassino senza nome / ci sentivamo invincibili / ci sentivamo così / Storie più allegre / non sentirò / di quelle notti a Genova / bevevi troppo, fumavi un po’ /perso nella tua musica / quale silenzio ci confonderà / quale invisibile padrone / ci sentivamo invincibili / ci sentivamo così / Chi ci ha tenuto lontani / chi ci ha cambiato non so / come le macchine che vanno via / ombre e stagioni così / chi ci ha piegato le mani / chi ci ha tradito non so / ora che queste nuvole spazzano via / i miei ricordi così / Quale destino ci fermerà / quale assassino senza nome / ci sentivamo invincibili / ci sentivamo così

Il testo contenuto in questa pagina è di proprietà dell’autore. WikiTesti è un’enciclopedia musicale con lo scopo di far conoscere a quante più persone possibile il panorama musicale.

[nextpage title=”Accordi per chitarra”]

Accordi

   



do                            fa
Per quanto tempo ti penserò
sol                      do
in quelle notte a Genova
do                          fa
giù lungo il porto dentro quei bar
sol                          do
sogni cambiati in spiccioli
do                            fa
quale destino mai ci fermerà
sol                                    do
quale assassino senza nome
do                      fa
ci sentivamo invincibili
sol                   do
ci sentivamo così

storie più allegre non sentirò
di quelle notti a Genova
bevevi troppo parlavi un pò
perso nella tua musica
quale silenzio ci confonderà
quale invisibile padrone
ci sentivamo invincibili
ci sentivamo così

sol                           fa do
chi ci ha tenuto lontani
fa                                   sol
chi ci ha cambiato non so
do                                  fa
come le macchine che vanno via
sol                          do
ombre e stagioni così
sol                             fa do
chi ci ha piegato le mani
fa                                sol
chi ci ha tradito non so
do                                     fa
ora che questi nuvole spazzano via
sol                    do
i miei ricordi così

do                        fa
quale destino ci fermerà
sol                                    do
quale assassino senza nome
do                       fa
ci sentivamo invincibili
sol                   do
ci sentivamo così



LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here