La cameriera dei giorni più belli – Cesare Cremonini

La cameriera dei giorni più belli – Cesare Cremonini canzone pubblicata per la prima volta nell’anno 2002

Bagus Tutte le canzoni dell’album

Bagus

Guarda la pagina artista di Cesare Cremonini o naviga nella categoria Cesare Cremonini

Testo della canzone: La cameriera dei giorni più belli – Cesare Cremonini

In fondo al testo trovate il video della canzone

La cameriera dei giorni più belli – Cesare Cremonini Testo:

C’è una ragazza che lavora nel garden Hotel di Roma
e si veste bene di giorno e poco la sera
e si dice abbia un passato da cameriera
e conquisti i clienti più belli col fondoschiena…

La chiamavano: “la cameriera dei giorni più belli”
perché un tempo di guerra portava il sorriso ai soldati e ai ribelli,
organizzava bordelli e faceva l’amore per gioco,
adesso di lei non rimane che una stupida statua in Piazza del Duomo…
E i vecchietti ci passano davanti contenti,
perché ritornano in mente i bei tempi
quando il pallone era ancora un bel gioco
ed il sesso era l’unico sfogo!

Sono tornato a dicembre nel Garden Hotel di Roma
sotto una pioggia tagliente e di sabato sera,
e mi sembrava di averla di fronte, la cameriera,
ma nessuno ricorda più niente del suo fondoschiena…

La chiamavano: “la cameriera dei giorni più belli”
perché un tempo di guerra portava il sorriso ai soldati e ai ribelli,
organizzava bordelli e faceva l’amore per gioco,
adesso di lei non rimane che una stupida statua in Piazza del Duomo…
E i vecchietti ci passano davanti contenti,
perché ritornano in mente i bei tempi
quando il pallone era ancora un bel gioco
ed il sesso era l’unico sfogo!

 https://youtu.be/PYv_VEYmVI8

[nextpage title=”Accordi per chitarra”]

Accordi

mim la sim sol
mim la sim
mim la sim sol
mim mim sib7

(sim) C'è una ragazza che lavora nel Garden Hotel di Roma (fa#)
(sim)si veste bene di giorno e poco la sera (fa#)
(sim)e si dice abbia un passato da cameriera (fa#)
(sim) e conquisti i clienti più belli col fondoschiena...(fa#)


(lam) La chiamavano: "la cameriera (re) dei giorni più belli" (mim)(do7)
(lam) perché in tempo di guerra portava (re) il sorriso ai soldati e 
(mim)ai

ribelli,(do7)
(lam) organizzava bordelli (re)  e faceva l'amore (mim) per gioco,(do7)
(lam) adesso di lei non rimane che una stupida (si7)statua in Piazza del
Duomo...

(sol) E i vecchietti ci passano(do)  davanti (re) contenti,(sol)
perché (do) ritornano in mente (re)i bei tempi
(lam) quando il pallone era ancora un bel (sol)gioco
(do7)ed il sesso (si7) era l'unico sfogo!

Sono tornato a dicembre nel Garden Hotel di Roma,
sotto una pioggia tagliente e di sabato sera,
e mi sembra di averla di fronte, la cameriera,
ma nessuno ricorda più niente del suo fondoschiena....

La chiamavano: "la cameriera dei giorni più belli"
perché in tempo di guerra portava il sorriso ai soldati e ai ribelli,
organizzava bordelli e faceva l'amore per gioco,
adesso di lei non rimane che una stupida statua in Piazza del Duomo...
E i vecchietti ci passano davanti contenti,
perché ritornano in mente i bei tempi
quando il pallone era ancora un bel gioco
ed il sesso era l'unico sfogo


LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here