La balena – Filastrocca

È la colonna sonora dei seguenti libri:

Testo Della Poesia

La balena – Filastrocca di Filastrocche

C’è una balena nei mari del Nord
che si diverte a giocar con le onde
a impaurire i marinai con la sua fama di
mostro dei mar
Ma, all’improvviso spunta un battello
un marinaio sbuca sul ponte
la balena gli fa le boccacce
poi impaurita si sente schermir.
Ma chi credi di fare paura
con quei denti cosi gialli
non li lavi da più di cent’anni
ti dovresti vergognar.
Intimorita si fa rossa rossa
la balena chiudendo la bocca
marinaio che posso fare
solo tu mi potrai aiutar
10 chilometri di dentifricio
in un tubetto grosso così
poi ci vuole lo spazzolone
da usare tre volte al dì
Ma chi credi di fare paura
con quei denti cosi gialli
non li lavi da più di cent’anni
ti dovresti vergognar.

========================
Una balena dei mari del nord
che si diverte a giocar con le navi
a far paura ai marinai
con la sua fama di mostro dei mar.

Una mattina passa un battello marinaio
esce dal ponte la balena gli fa le boccacce
e tutto a un tratto si sente schernir:
“a chi credi di fare paura con quei denti gialli gialli,
non li lavi da più di 100 anni ti dovresti vergognar”!

Intimidita si fa rossa rossa la balena
chiudendo la bocca “marinaio che posso far?
in qualche modo mi devi aiutar!”
“20 km. di dentifricio in un tubetto grande così,
poi ci vuole lo spazzolone, da usare 3 volte al dì,
zin zin zin zin!

================
C’è una balena nei mari del Nord
che si diverte a giocar con le navi
a impaurire i marinai
con la sua fama di mostro del mar.

Un bel mattino passa un battello
un marinaio è affacciato al ponte
la balena gli fa le boccacce
mentre dal ponte si sente esclamar:

A chi credi di far paura
con quei denti tutti gialli
non li lavi da più di dieci anni
ti dovresti vergognar.

Intimidita si fa rossa rossa
la balena chiudendo la bocca
marinaio che devo fare
in qualche modo mi devi aiutar.

Cinque chilomentri di dentifricio
in un tubetto grosso così
poi ci vuole lo spazzolone
da usare almeno tre volte al dì.

E da quel giorno nei mari del Nord
ogniqualvolta passa una nave
meraviglia vieni a vedere
c’è una balena che vuol salutar.

Che simpatica quella balena
con quei denti così bianchi
non cìè dubbio che quella è
la balena più bella che c’è.

Il testo contenuto in questa pagina è di proprietà dell’autore. WikiTesti è un’enciclopedia musicale con lo scopo di far conoscere a quante più persone possibile il panorama musicale.



LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here