La canzone della bambina nel vento (Auschwitz)

Album

È contenuto nei seguenti album:

1979 Album concerto (con Guccini)
2003 Nomadi quaranta (disc 2)

Testo Della Canzone

La canzone della bambina nel vento (Auschwitz) di Nomadi

Son morto con altri cento,

son morto ch’ero un bambino,

passato per il camino

e adesso io sono nel vento.

E adesso sono nel vento.

Ad Auschwitz c’era la neve,

il fumo saliva lento,

nel freddo giorno d’inverno

e adesso io sono nel vento.

E adesso sono nel vento.

Ad Auschwitz tante persone,

ma, ma un solo grande silenzio

è strano non riesco ancora

a sorridere qui nel vento.

A sorridere qui nel vento.

Io chiedo come può l’uomo

uccidere un suo fratello

eppure siamo a milioni

in polvere qui nel vento.

In polvere qui nel vento.

E ancora tuona un cannone

e ancora no no è contenta

di sangue la bestia umana

e ancora ci porta il vento.

E ancora ci porta il vento.

Io chiedo quando sarà

che l’uomo potrà imparare

a vivere senz’ammazzare

e il vento si poserà.

E il vento si poserà.

Io chiedo quando sarà

che l’uomo potrà imparare

a vivere senza ammazzare

e il vento si poserà.

E il vento si poserà.

E il vento si poserà.

Il testo contenuto in questa pagina è di proprietà dell’autore. WikiTesti è un’enciclopedia musicale con lo scopo di far conoscere a quante più persone possibile il panorama musicale.

[nextpage title=”Accordi per chitarra”]

Accordi

   
RE                  SIm
Son morto con altri cento,
    SOL             RE
son morto ch'ero bambino
   DO  LA         RE
passato  per il camino,
   LA             RE
e adesso sono nel vento,
   LA             RE     DO LA
e adesso sono nel vento.

  RE                  SIm
Ad Auschwitz c'era la neve,
   SOL         RE
il fumo saliva lento
    DO    LA           RE
nel freddo  giorno d'inverno
   LA             RE
e adesso sono nel vento,
   LA             RE     DO LA
e adesso sono nel vento.

  RE                  SIm
Ad Auschwitz tante persone
      SOL           RE
ma un solo grande silenzio,
  DO    LA             RE
è strano  non riesco ancora
     LA             RE
a sorridere qui nel vento,
     LA             RE    DO LA
a sorridere qui nel vento.

  RE                SIm
Io chiedo come può l'uomo
  SOL              RE
uccidere un suo fratello,
  DO  LA          RE
eppure  siamo a milioni
   LA              RE
in polvere qui nel vento,
   LA              RE    DO LA
in polvere qui nel vento.

  RE                  SIm
Ma ancora tuona il cannone,
  SOL             RE
e ancora non è contenta
  DO     LA           RE
di sangue  la bestia umana,
  LA                 RE
e ancora ci porta il vento,
  LA                 RE    DO LA
e ancora ci porta il vento.

  RE               SIm
Io chiedo quando sarà
    SOL              RE
che l'uomo potrà imparare
  DO    LA           RE
a vivere  senza ammazzare
     LA         RE
e il vento si poserà,
     LA         RE
e il vento si poserà...

(ad libitum sfumando)

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here