La femminista

Album

È contenuto nei seguenti album:

Testo Della Canzone

La femminista di Festival di Sanremo 1976

(di Leo Chiosso e Alfieri)
Antonio Buonomo

Quando arrivi sei splendente
Ma guardandomi sprezzante
Dici l’uomo vale niente
Poi togliendoti il rossetto
Spieghi è un ‘essere imperfetto
Prepotente e interdetto

E intanto mentre cade la tua gonna
Io combatto mi riscatto
Ed infatti ti riscatti
Mentre è chiaro
Che combatti se sul letto tu mi sbatti

Poi vedo gli occhi tuoi
Che vanno a bagno nei miei
E domandando chissa perché scegli un essere come me?
Ma mordicchiandomi
Qui nel lobo pendulo
All’orecchio come vuoi tu
Dici dai non parlare più
E mi trascini più giù
Giù giù mah?

Tra una dura femminista
Ed un morbido maschista
Questo amore è una svista
Bruci in piazza un reggipetto
Mentre forse per dispetto
Te lo metti
Pure a letto
E poi sarei curioso di sapere
Perché vai sempre in giro in calze nere
Sconvolgenti che è un piacere
Poi spieghi voglio dimostrarti
Che voi siete
Dei contorti
Senza queste siete morti
Poi mi dici che per quanto donna
Un giocattolo non sei
Per divertire me

Poi vedo gli occhi tuoi
Che vanno a bagno nei miei
E domandando chissa perché scegli un essere come me?
Ma mordicchiandomi
Qui nel lobo pendulo
All’orecchio come vuoi tu
Dici dai non parlare più
E mi trascini più giù
Giù giù mah?

Il testo contenuto in questa pagina è di proprietà dell’autore. WikiTesti è un’enciclopedia musicale con lo scopo di far conoscere a quante più persone possibile il panorama musicale.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here