La lontananza – Antonino

Album

È contenuto nei seguenti album:
2012 Libera quest’anima

Testo Della Canzone

La lontananza – Antonino di Antonino Spadaccino

Se non mi pensi, dimmelo
se non mi cerchi, dimmelo
se non hai bisogno di me, dimmelo
se non vuoi il mio respiro, dimmelo
se non riesci più a dormire, dimmelo
se non hai il coraggio di partire, dimmelo
hai ancora voglia di graffiarmi, dimmelo
non mi nascondere in una scatola di chiodi
nessuno potrà mai avvolgerti come ho fatto io, dimmelo
non puoi escludere la solitudine del buio che vivrai senza di me
La lontananza è solo un filo,
ti chiamo,
parliamo,
ti amo,
non posso aspettare che tu venga a bussare,apri la porta, fammi entrare
è solo il brivido di un eterno abbraccio che affonda nel corpo e stringe anche il cuore e dallo star male tanto un giorno ti vedrò arrivare.
Dammi un altro pugno nello stomaco,ti prego,prendi tutto quello che è rimasto di me di me di me di me
e la notte dimmelo ed il giorno dimmelo
che non vivi più dimmelo
che giochi tutto dimmelo
La lontananza è solo un filo,
ti chiamo,
parliamo,
ti amo,
non posso aspettare che tu venga a bussare,apri la porta, fammi entrare
è solo il brivido di un eterno abbraccio che affonda nel corpo e stringe anche il cuore e dallo star male tanto un giorno ti vedrò arrivare, così sprofondo nel tuo oceano e mi affido a te, così non mi nascondo, non posso aspettare che tu venga a bussare apri la porta fammi entrare.

Il testo contenuto in questa pagina è di proprietà dell’autore. WikiTesti è un’enciclopedia musicale con lo scopo di far conoscere a quante più persone possibile il panorama musicale.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here