La mia preghiera – Marco Masini

Album

È contenuto nei seguenti album:
2005 Il giardino delle api

Testo Della Canzone

La mia preghiera – Marco Masini di Marco Masini

Oggi è un altro giorno e sono stanco
Di aspettare la tua volontà
Di sentirmi pecora di un branco
Che un paradiso non ce l’ha…
Dimmi cos’è vero e cos’è falso
Tu che hai in mano
L’asso e la regia
Trovami un riparo e fammi credere
Che esiste un’altra strada….
Che siamo vivi e non cortei
Di vecchie illusioni
Buoni e cattivi figli tuoi
Senza esclusioni nascerà
Nei miei domani se vorrai la mia preghiera
Forse è la tua legge che non basta
A guarire i nostri lividi
Per uscire indenni della storia
Che ci fa dimenticare.
Che siamo vivi e non i suoi
Umili attori
Fuori dai libri e dai musei
Di oggi e di ieri
Nascerà fra le tue mani
Che aprirai.
La città di chi ti ama un po’ così
Ma ti cerca come me
E anche se forse non ci sei
Dedico solo a te
La mia preghiera.
Io lo so che siamo vivi e prima o poi
Anche da soli sapremo difenderci vedrai
Dai nostri errori
Nascerà come la fede
Che vorrei la mia preghiera
… la mia preghiera
… la mia preghiera

Il testo contenuto in questa pagina è di proprietà dell’autore. WikiTesti è un’enciclopedia musicale con lo scopo di far conoscere a quante più persone possibile il panorama musicale.

[nextpage title=”Accordi per chitarra”]

Accordi

   
Intro : Sol#-/Fa#/Mi/fa# Sol#-/Fa#/Mi/Fa#/Do#


Sol#- Fa# Mi Do#-/Fa#
Oggi è un altro giorno e sono stanco di aspettare la tua volontà
Sol#- Fa# Mi Do#- Fa#/Sol#-
di sentirmi pecora di un branco che un paradiso non ce l'ha...
Fa# Do#- Fa# Sol#-
(un paradiso non ce l’ha, un paradiso non ce l’ha)
Sol#- Fa# Mi Do#-/Fa#
Dimmi cos'è vero e cos'è falso, tu che hai in mano l'asso e la regia
Sol#- Fa# Do#- Fa#/Si-
Trovami un riparo e fammi credere che esiste un'altra strada....
Si- Sol Mi- Fa#/Si- Sol Mi-
Che siamo vivi e non cortei di vecchie illusioni, buoni e cattivi figli tuoi,
Fa# Mi Sol La Si-
senza esclusioni nascerà nei miei domani, se vorrai la mia preghiera


Si-/Sol/Mi-/Fa#


Sol#- Fa# Mi Do#-/Fa#
Forse è la tua legge che non basta a guarire i nostri lividi
Sol#- Fa# Do#- Fa#/Si-
Per uscire indenni dalla storia che ci fa dimenticare
Si- Sol Mi- Fa#/Si-
che siamo vivi e non i suoi umili attori
Si- Sol Mi- Fa# Mi Sol La
fuori dai libri e dai musei di oggi e di ieri nascerà fra le tue mani che aprirai
Sol#- Fa# Do#- Fa# Sol#- Fa# Do#
la città di chi ti ama un po' così ma ti cerca come me e anche se forse non ci sei
Mi Do# Mi Fa#
dedico solo a te la mia preghiera


Si-/Sol/Mi-/Fa#/Si- Sol/Mi-/Fa#/Si-


Si- Sol Mi- Fa#/Si-
Io lo so che siamo vivi e prima o poi anche da soli
Si- Sol Mi- Fa#
sapremo difenderci vedrai dai nostri errori
Mi Sol La Si-
Nascerà come la fede che vorrei la mia preghiera.


Si-/Sol/Mi-/Fa# Si-/Sol/Mi-/Fa#/Do#	



LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here