La mia solitudine – Ivan Cattaneo

Album

È contenuto nei seguenti album:

1992 Il cuore è nudo… E i pesci cantano!

Testo Della Canzone

La mia solitudine – Ivan Cattaneo di Ivan Cattaneo

Possiedo anche un cuore
un CUORE SCIENTIFICO
vena aorta…arteria coronaria destra
vena cardiaca anteriore…
seno coronario sistole ventricolare destra
SANGUE…SANGUE…SANGUE…
palpitazione adesso dove si nasconde
AMORE AMORE AMORE AMORE AMORE???
Ti parlo d’Amore
ma il linguaggio è del cuore
ma tu che come sempre
non mi stai ad ascoltare
tu che mi uccidi tu non hai parole
tu che mi tratti come un cane in un canile
ti parlo d’Amore ti parlo dal Cuore
ma tu ti giri guardi altrove o fingi di ascoltare
tu che di me non hai capito proprio niente
mentre ti dicevo: “io ti voglio bene”
e sentivo le mie parole rotolare lontano
nei caldi pomeriggi d’estate
le mie parole calpestate
tornavano al tramonto
nel mare profondo
della mia solitudine
la mia solitudine
LA SOLITUDINE OH OH OH
LA SOLITUDINE OH OH OH
LA SOLITUDINE
LA SOLITUDINE OH OH OH
LA SOLITUDINE OH OH OH
LA SOLITUDINE
mi parlo d’amore mi parlo dal cuore
adesso son io che cerco finalmente di ascoltare
quel TUTTO che si muove dentro di me
e per la prima volta io sto bene
ora ho fatto della mia solitudine
un tempio che mi porta al di là
dello SPAZIO e del TEMPO
il sapore di questo SILENZIO
è AMORE è immenso
che adesso accompagna
la mia solitudine
la mia solitudine
LA SOLITUDINE OH OH OH
LA SOLITUDINE OH OH OH
LA SOLITUDINE.

Il testo contenuto in questa pagina è di proprietà dell’autore. WikiTesti è un’enciclopedia musicale con lo scopo di far conoscere a quante più persone possibile il panorama musicale.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here