La nube e l’arcobaleno

È la colonna sonora dei seguenti libri:

Testo Della Poesia

La nube e l'arcobaleno di Filastrocche

Disse un dì l’arcobaleno a una nube cicciottella:

“ Puoi scostarti, per favore ? … devo far la passerella!

Coi miei sette archi snelli, tutti lunghi e colorati,

voglio dare un po’ di gioia a questi fiori inzuppati ”.

“Guarda un po’ – replico’ quella – “che pretese e che indecenza,

non lo sai che al temporale devi dar la precedenza ?”

Borbottando e sgomitando ancor la nube si ingrossava,

mentre il sole birichino di nascosto li spiava.

“Te ne prego nuvoletta, fammi uscire un momentino,

voglio solo far felice un triste e riccio fanciullino

che da ore è alla finestra nella buia sua casetta,

su nel ciel ti sta guardando e vuol che presto tu la smetta”.

Solo allor la brontolona prese a cuor la situazione

e invitò le sue sorelle a cambiar la posizione.

“Su andiam s’è fatto tardi e il sole già mi sta alle spalle,

sta spingendo con gran forza per scaldare questa valle. “

Nel silenzio finalmente di quel cielo un po’ più terso,

capolino fece il sole che sembrava essersi perso.

E fu così che in pompa magna tutti gli archi venner fuori

di un gentil arcobaleno che mostrò i suoi colori.

Il testo contenuto in questa pagina è di proprietà dell’autore. WikiTesti è un’enciclopedia musicale con lo scopo di far conoscere a quante più persone possibile il panorama musicale.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here