La penitenza

Architect looking at blueprints in a building site

Album

È contenuto nei seguenti album:

Testo Della Canzone

La penitenza di Canzoni Romane

Si er prete nun la sa la penitenza
perché er peccato tuo je fa paura
allora tocca avé un po’ de pazienza
e mettese a ‘nventalla su misura

nun basteno rosari e padrenostri
pe’ tutte le zozzate che hai commesso
nun credi manco ar diavolo e a li mostri
e allora c’è rimasto solo questo

te piacerebbe falla ‘na gita all’artro monno
co’ ‘n tasca un ber bijetto de ritorno
vedé si stanno proprio così male li dannati
oppure ce se so’ già abituati

l’inferno e er purgatorio l’hanno ristrutturati
so’ belli come Procida e Frascati
er paradiso è mejo de ‘n’isola felice
so’ tutti accompagnati da Beatrice

perciò lo sai qual è la penitenza
la peggio che poi da’ a ‘sto peccatore
semplicemente la sopravvivenza
co’ ‘no stipendio da lavoratore

e allora forse stanno pure mejo li dannati
dar foco l’hanno pure assicurati

superbi in prima fila, golosi a colazione
avari che nun pagheno pigione
e allora lassa perde, nun c’è ‘na penitenza
già è tanto che c’avemo la pazienza

Il testo contenuto in questa pagina è di proprietà dell’autore. WikiTesti è un’enciclopedia musicale con lo scopo di far conoscere a quante più persone possibile il panorama musicale.



LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here