La pizzicarola

Album

È contenuto nei seguenti album:

Testo Della Canzone

La pizzicarola di Canzoni Romane

(Della Bitta – Capparucci)

Propio ‘nder centro verzo la rotonna,
c’è ‘na bottega de pizzicheria,
e la padrona ‘n bèr pezzo de donna,
cià certa robba ch’è ‘na sciccheria,
te mette in mostra ‘sta pizzicarola,
certi preciutti che te fanno gola!
A sòra padrona, je dicheno tutti
‘sti belli prociutti,
‘sti belli prociutti,
te fanno ‘ncantà!
in do’ v’attaccate, lì c’è robba bòna,
qualunque persona,
qualunque persona,
se po’ contentà!
La pizzicarola-la a tutti fa gola-la
però la parola-la, nun ce la vo’ da’!

Ciànnava un painetto migragnoso,
còr una bava che nun ve ne dico,
voleva spenne poco e fa’ er grazioso,
diceva sempre:”tratteme d’amico!”
però quanno ‘na sera quer pivetto,
chiese er preciutto pe’ sei sòrdi all’etto:
“A sì? j’arispose: “nun sei mica brutto,
te piace er preciutto,
te piace er preciutto,
davero Ninnì?
ma io pe’ quer prezzo,
nun solo er sapore,
ma manco l’odore,
ma manco l’odore,
te faccio sentì!”
La pizzicarola-la a tutti fa gola-la
però la parola-la, nun ce la vo’ da’!

Ce va er curato ch’è ‘na bòna posta,
co’ quello lei alle vòrte ce se spassa,
li giorni de viggija lo fa apposta,
je mette avanti tutta robba grassa!
Er frate intanto, che ce lassa l’occhi,
j’ammolla ‘n bèr sermone co’ li fiocchi:
“che serve a mostramme, ‘sti belli preciutti,
se poi a denti asciutti,
se poi a denti asciutti,
me tocca restà!
perchè lo sapete che oggi è viggija,
e io cara fija,
e io cara fija,
nun posso peccà!”
La pizzicarola-la a tutti fa gola-la
però la parola-la, nun ce la vo’ da’!

Il testo contenuto in questa pagina è di proprietà dell’autore. WikiTesti è un’enciclopedia musicale con lo scopo di far conoscere a quante più persone possibile il panorama musicale.



LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here