La Roma

Album

È contenuto nei seguenti album:

Testo Della Canzone

La Roma di Paolo Pietrangeli

Come Vispe Terese
acchiappare farfalle,
con le braccia protese
ma girati di spalle;
con i figli perduti
ed i padri in disgrazia,
siamo sopravvissuti
senza fede nè grazia.

[rit.]Ma per fortuna che c’è la Roma,
ma per fortuna che c’è la Roma!

Per tre anni nel bosco
con i quaranta ladroni,
eravamo convinti
diventassero buoni.
Filologicamente
sono molti gli arcani:
eravamo marxisti,
ci sentiamo marziani.

[rit.]

Chi si spara alla tempia,
chi prepara la bomba,
chi si spara sei pere,
chi dà fiato alla tromba
e chi fa il funzionario,
chi si sciacqua al riflusso,
chi ripassa il bestiario
e si sbatte nel lusso.

[rit.]

E c’è chi come me,
vi assicuro: finito,
ha due miti soltanto:
Marlon Brando e il partito;
e c’è chi come me,
vi assicuro: finito,
ha due miti soltanto:
la Deneuve e il partito.

[rit]

Il testo contenuto in questa pagina è di proprietà dell’autore. WikiTesti è un’enciclopedia musicale con lo scopo di far conoscere a quante più persone possibile il panorama musicale.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here