La settima onda

The music band Nomadi on a terrace. From left, Umberto Maggi, Augusto Daolio, Beppe Carletti, Paolo Lancellotti, Chris Dennis. Asiago (VI), Italy, 1974.

Introduzione

Indice

Album

È contenuto nei seguenti album:

1994 La settima onda

Testo Della Canzone

La settima onda di Nomadi

(di: Carletti – Taurian – Veroli)

Se perdi l’anima,

e hai giocato la vita,

che gira con passo costante.

Se ancora pensi al mondo

come ad un gioco

o come a una chimera.

Se la tua vita si ferma

in una piccola strada che muore

e senti quelli che raccontano storie.

E affidarti dovrai,

ed affidarti dovrai,

alla settima onda.

Se perdi l’anima, se hai giocato l’amore

che gira con passo costante.

Se ancora pensi al mondo

come ad un gioco

o come a una chimera.

Se la tua vita si ferma

in una piccola strada che muore

e vengono quelli che raccontano storie.

E affidarti dovrai,

ed affidarti dovrai,

alla settima stella.

Settima onda è quella lontana,

che prende le genti

e le porta nel mare.

La settima stella la puoi contare ogni sera,

è l’ultima che vedi,

quella più alta nel cielo.

E affidarti dovrai, ed affidarti dovrai, alla settima onda.

E affidarti dovrai, ed affidarti dovrai, all’ultima stella

Il testo contenuto in questa pagina è di proprietà dell’autore. WikiTesti è un’enciclopedia musicale con lo scopo di far conoscere a quante più persone possibile il panorama musicale.



LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here