L’Armando

Album

È contenuto nei seguenti album:

1963 Le canzoni di Enzo Jannacci
1965 Enzo Jannacci in teatro
1980 Nuova registrazione 1980
1998 Quando un musicista ride

Testo Della Canzone

L'Armando di Enzo Jannacci

(Dario FoEnzo Jannacci)

Tatta tira tira tira
tatta tera tera ta

Era quasi verso sera
se ero dietro, stavo andando
che si è aperta la portiera
è caduto giù l’Armando.
Commissario, sa l’Armando
era proprio il mio gemello,
però ci volevo bene
come fosse mio fratello.
Stessa strada, stessa osteria,
stessa donna, una sola, la mia.
Macché delitto di gelosia,
io c’ho l’alibi a quell’ora
sono sempre all’osteria.
Era quasi verso sera,
se ero dietro stavo andando
che si è aperta la portiera
è caduto giù l’Armando.

Tira ta tira…

Commissario, sa l’Armando
mi picchiava col martello,
mi picchiava qui sugli occhi
per sembrare lui il più bello.
Per far ridere gli amici,
mi buttava giù dal ponte
ma per non bagnarmi tutto
mi buttava dov’è asciutto.
Ma che dice, che l’han trovato
senza scarpe, denudato, già sbarbato?
Ma che dice, che gli han trovato
un coltello con la lama
di sei dita nel costato?
Commissario, ‘sto coltello
non lo nego, è roba mia,
ma ci ho l’alibi a quell’ora
sono sempre all’osteria.

Tira ta tira…

Era quasi verso sera
se ero dietro, stavo andando
che si è aperta la portiera
ho cacciato giù… pardon…
è caduto giù l’Armando.

Tira ta tira….

Il testo contenuto in questa pagina è di proprietà dell’autore. WikiTesti è un’enciclopedia musicale con lo scopo di far conoscere a quante più persone possibile il panorama musicale.

[nextpage title=”Accordi per chitarra”]

Accordi

   
F                 D7  Gm     C7    F
Iattattira tittattira tattira tiratta


F                D7
Era quasi verso sera
Gm                    C7
sero dietro stavo andando
          D7            Gm
che si e' aperta la portiera,
          Bb        C7
e' caduto giu' l'Armando.

F                   D7
Commissario si l'Armando
Gm                     C7
era proprio il mio gemello
      D7         Gm
pero' ci volevo bene
     C7           F
come fosse mio fratello.

Bb                        Am
Stessa strada, stessa osteria,
       Gm       C7         F
stessa donna, una sola, la mia.
Bb                    Am
Ma che delitto di gelosia,
            Gm
io c'ho l'alibi, a quell'ora
     G7             C7
sono sempre all'osteria.

Era quasi verso sera
sero dietro stavo andando
che si e' aperta la portiera,
e' caduto giu' l'Armando.

Iattattira tittattira tattira tiratta

Commissario sa l'Armando
mi picchiava col martello,
mi picchiava qui sugli occhi
per sembrare lui piu' bello.
Per far ridere gli amici
mi buttava giu' dal ponte,
ma per non bagnarmi tutto
mi buttava dov'e' asciutto.

{column_break}
Ma che dice che l'han trovato
senza scarpe, denudato, gia' sbarbato.
Eh ma che dice
che gli l'han trovato
un coltello con la lama di sei dita nel costato.

Commissario sto coltello
non lo nego e' roba mia
ma c'ho l'alibi, a quell'ora
sono sempre all'osteria.

Iattattira tittattira tattira tiratta

Era quasi verso sera
sero dietro stavo andando
che si e' aperta la portiera,
ho cacciato giu', pardon,
e' caduto giu' l'Armando.

Iattattira tittattira tattira tiratta

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here