Le chant des partisans

Album

È contenuto nei seguenti album:

Testo Della Canzone

Le chant des partisans di Canzoni politiche

(Maurice Druon, Joseph KesselAnna Marly)

[La canzone comincia con i rumori
e le voci di soldati tedeschi che marciano su Parigi]

Ami, entends-tu le vol noir
des corbeaux sur nos plaines?
Ami, entends-tu les cris
sourds du pays qu’on enchaine?
Ohè partisans, ouvriers et paysans,
c’est l’alarme.
Ce soir l’ennemi connaitra
le prix du sang et les larmes.

Montez de la mine,
descendez des collines, camarades!
Sortez de la paille le fusils,
la mitraille, les granades.
Ohè, les tueurs, à la balle
et au couteau, tuez le vite!
Ohè, saboteur, attention
à ton fardeau: dynamite…

C’est nous qui brisons
les barreaux des prisons
pour nos freres.
La haine à nos trousses
et la faim qui nous pousse la misère.
Il y a des pays où les gens
au creux de lits font de reves.
Ici, nous, vois-tu,
nous on marche et nous on tue,
nous on crève.

Ici chacun sait.ce qu’il veut,
ce qui’il fait quand il passe.
Ami, si tui tombes un ami
sort de l’ombre à ta place.
Demain du sang noir
sèchera au grand soleil
sur les routes.
Chantez, compagnons,
dans la nuit la Liberté
nous écoute.

Ami, entends-tu ces cris sourds
du pays qu’on enchaine?
Ami,entends-tu le vol noir
des corbeaux sur nos plaines?
oh oh oh oh oh oh oh oh oh …

========================
Amico snti il nero volo dei corvi sulle nostre pianure?
Amico senti le sorde grida del paese che viene incatenato?
Ohè Partigiani,operai e contadini alle armi.
stasera il nemico conoscerà il prezzo del sangue e delle lacrime.

Uscite dalla miniera, scendete dalle colline, compagni!
Tirate fuori dalla paglia i fucili, la mitraglia, le granate.
Ohè combattenti col fuoco e col coltello colpite!
Ohè sabotatore attenzione al tuo fardello:dinamite…

Siamo noi che spezziamo
le sbarre
delle prigioni
per i nostri fratelli.
Incitati dall’odio,
spinti dalla fame, dalla miseria.
Ci sono dei Paesi dove la gente
nel suo letto s’abbandona ai sogni.
Qui, ci vedi, marciamo
e uccidiamo e moriamo.

Qui ognuno sa ciò che vuole, ciò che fa quando agisce.
Amico, se cadi un amico esce dall’ombra al tuo posto.
Domani sangue nero seccherà al sole alto sulle strade.
Cantate, compagni,nella notte la Libertà ci ascolta.

Amico, senti le sorde grida del paese che viene incatenato?
Amico snti il nero volo dei corvi sulle nostre pianure?

Il testo contenuto in questa pagina è di proprietà dell’autore. WikiTesti è un’enciclopedia musicale con lo scopo di far conoscere a quante più persone possibile il panorama musicale.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here