Lo-fi Wuhan – Tedua Testo della canzone

Lo-fi Wuhan – Tedua Testo della Canzone. Wikitesti.com è la più grande enciclopedia musicale italiana, sul nostro sito oltre i testi delle canzoni potete trovare: traduzioni delle canzoni, accordi per chitarra, spartiti musicali e molto altro.

TESTO

Il Testo della della canzone Di: Lo-fi Wuhan – Tedua

20-20, Wild Bandana, okay
Vita Vera Mixtape, ci siamo
Un'altra volta ancora
Oh, Tedua
Mi chiamano, è già pronto
Gli anni migliori della nostra vita
Vita Vera Mixtape, ehi

Mi hanno lasciato accasciato a terra
Con due latini che mi aggredivano a Sampierdarena, vita vera
Aspettando la Divina Commedia, spero tu non patisca l'attesa
Ciò che comincia in discesa
Non può che aumentar la ripresa, okay
Si tratta di intesa, tu la mia l'hai presa
Poi messa in dispensa e difesa, okay?
Fanculo a chi mi spinge allo strenuo, alla stregua
Non temo una strega, le spremo una tetta
So che mi pensa e come Nemo è lì che mi cerca
Forse V per Vendetta, in quarantena come per la selva
Il mio serva che serva più di una serva
Il suo serbare rancore, ma temo
Che il serbatoio dell'odio si riempa, ah
Spero ogni fan attenda e intenda la mia terza opera
O Tedua morirà leggenda in sala operatoria
Facendo prima un floor con quella troia dell'infermiera, ah
Mi prega: "Prego, il paziente si sieda e stenda"
Ma sono in sincope con la sindrome di Stendhal
Testa riversa al cielo, vedo la stessa stella dalla finestra
Quella che inseguo da quando riecheggia
Nel ghetto la merda, nel senso è rap, fra'
Aka sono nato per questo e mettervelo in testa, ah
Fuck ai fake, hardcore rapper, per me siete punkabbestia
Vi do lo slang anche senza sembrare un wannabe
Sparla MC più di Buscetta, shh
Scanno il passaggio tra quinta e senta
Il passato non mi dà tregua
Ho provato ma non rallenta
Il paesaggio che mi rallegra
Ed allenta la presa mentre il vento ora gela
Mi raccomando l'ammiraglio Mario Marshall non diserta
Resta a distanza di sicurezza in quaranTedua
Un miraggio nella città deserta
Se la terra dissesta e l'alcool disseta

Quando, quando compari cambio
Cambio gli occhiali, guardo quel che nascondi
Al primo impatto
Vado più in alto, ho un patto fatto con gli altri, cazzo
Tu non mi ascolti se ti incoraggio
E un raggio filtra, mi alzo
Cambio valigia e vado, dove mi porti non è indicato
Infatti, caso strano, sto a casa sano e salvo
Nei tuoi racconti e ci rimango

Ecco una serie di risorse utili per Tedua in costante aggiornamento

Tutti i TESTI delle canzoni di Tedua

Pubblica gratuitamente i tuoi Testi.
Contattaci: info@wikitesti.com

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here