L’onda – Riccardo Cocciante

Album

È contenuto nei seguenti album:
1986 Quando ci si vuole bene1988 Viva! Cocciante2006 Tutti i miei sogni

Testo Della Canzone

L'onda – Riccardo Cocciante di Riccardo Cocciante

(di Riccardo CoccianteMogol)

Seduto da un’ora qui
A guardare questo mare
Che si muove anche dentro me
Così in tumulto
Mi ritornano in mente sai
Voci e volti scomparsi ormai
Alcune scene molto care
Anche se purtroppo rare

E ad un tratto io penso che
Potrei vivere senza te
Potrei, però sarei un altro uomo
Posso aggiungere anche che
La mia immagine senza te
Corre libera incontro a nuovi stimoli
Potrei quasi pensare che
Forse non mi pentirei,
Perché è bello e anche giusto sai
Per noi rinascere
Ma c’è un tuffo nel cuore mio
Una freccia in profondità
Un salto indietro
Un salto che mi fa desistere

Ma perché non scolori mai
Ma perché torni e dopo vai
Perché queste scelte poi
In me si alternano
Per un attimo tu sei mia
Poi l’onda arriva e ti porta via
Perché sono così travolto
Così sensibile

Un’onda che va
Un’altra onda che arriverà
Le emozioni si rincorrono
Senza soste coi pensieri
Un’onda che viene un’altra onda se ne va
In questo mare che ci appartiene
Che dolore volersi bene

Ma perché non scolori mai
Ma perché torni e dopo vai
Perché queste scelte poi
In me si alternano
Quel che accade, ebbene sia
Poi l’onda arriva e ti porta via
Scivoliamo senza drammi
Il nostro vivere

Un’onda che va un’altra
Onda che arriverà
Le emozioni si rincorrono
Senza soste coi pensieri
Un’onda che viene
Un’altra onda se ne va
In questo mare che ci appartiene
Che dolore volersi bene
Un’onda che va
Un’altra onda che arriverà
In questo mare che ci appartiene
Che dolore volersi bene

Il testo contenuto in questa pagina è di proprietà dell’autore. WikiTesti è un’enciclopedia musicale con lo scopo di far conoscere a quante più persone possibile il panorama musicale.

Accordi

   
 do # -                                   fa # -
Seduto da un’ora qui a guardare questo mare che
fa # -/si                                                    mi
si muove anche dentro me così in tumulto
do # -                                fa # -
mi ritornano in mente sai voci e volti scomparsi ormai
fa # -/si                                      mi                do # -  fa # -7  si4/7   si7
alcune scene molto care anche se purtroppo rare
mi7+     do # -    (9)                       fa # -7 (9)              si4 si7                          mi7+
E ad un tratto io penso che potrei vivere senza te  potrei però sarei un’altro uomo
               do # -    (9)                              fa #-7 (6)
posso aggiungere anche che la mia immagine senza te
          si4                      si7         mi7+
corre libera incontro a nuovi stimoli
           do # -                            fa # -          (9)
Potrei quasi pensare che forse non mi pentirei
               si4/7                                             mi7+
perché è bello e anche giusto sai per noi rinascere
                 do # -      (9)                     fa #-7          si
Ma c’è un tuffo nel cuore mio una freccia in profondità
     si4            si7                                   mi7+
un salto indietro un salto che mi fa desistere
        do # -            (9)                    fa # -7 (9)
Ma perché non scolori mai ma perché torni e dopo vai
            si4/7   si7                             mi7+
perché queste scelte poi in me si alternano
mi        si4/7  si7                             mi b7+
perché sono così stravolto così sensibile
mi b7+ do # - (9)                             fa #-7    (6)
per un attimo tu sei mia poi l’onda arriva e ti porta via
            si4/7   si7                            mi7+
perché sono così travolto, così sensibile
        do # -            (9)                    fa # -7 (9)
Un’onda che va un’altra onda che arriverà
            si4/7   si7                             mi7+
le emozioni si rincorrono senza sosta nei pensieri

Un’onda che viene un’altra onda se ne va
in questo mare che ci appartiene che dolore volersi bene

Ma perché non scolori mai. ma perché torni e dopo vai
perché queste scelte poi in me si alternano
qual che accade ebbene sia poi l’onda arriva e ti porta via
scivoliamo senza drammi nel nostro vivere ...................
per un attimo tu sei mia poi l’onda arriva e ti porta via
perché sono così travolto, così sensibile

Social

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here