Lùcenacappèlle

Testo Della Canzone

Lùcenacappèlle di Canzoni Abruzzesi

Testo di Giulio Sigismondi
Musica di Giuseppe Gargarella

Che notta calme e chiare,
gna luce nche sta lune la Maielle!
Vole, vole a mijare
attorn’a te le lùcenacappelle.

Lùcena belle, lùcenacappèlle,
vin’ecch’a me ca ti vojje acchiappà;
t’òjje passà’ nche na spinguela d’ore,
‘m pett’ all’amore ti vòjj’ appuntà’.

E’ scrizze, è scrizzitille,
è vernice che scappe da lu foche;
è stelle piccirille
che cale da lu ciele a poche a poche.

Lùcena belle, lùcenacappèlle,
vin’ecch’a me ca ti vojje acchiappà;
t’òjje passà’ nche na spinguela d’ore,
‘m pett’ all’amore ti vòjj’ appuntà’.

Venet’a me stellucce,
mi serve na cullana di bbrillante:
vòjje che Mariucce
ariduvente fije di regnante.

Lùcena belle, lùcenacappèlle,
vin’ecch’a me ca ti vojje acchiappà;
t’òjje passà’ nche na spinguela d’ore,
‘m pett’ all’amore ti vòjj’ appuntà’.

Il testo contenuto in questa pagina è di proprietà dell’autore. WikiTesti è un’enciclopedia musicale con lo scopo di far conoscere a quante più persone possibile il panorama musicale.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here