Malinconia d’ottobre – Elite

Album

È contenuto nei seguenti album:

Testo Della Canzone

Malinconia d'ottobre – Elite di Festival di Sanremo 1990

(di Oscar AvogadroGian Paolo CompagnoniBettalico)
Elite

Qualche impronta sulla sabbia
Radio fuori sintonia
E dal mare un vento gelido
Che l’estate spazza via
Pioverà lo so
Non è soltanto un gioco d’ombre
Ti respirerò
Malinconia d’ottobre
Il miracolo è finito ormai
Tutti a casa, tutti al bar
E l’amore che hai tradito è lì
Che ti chiede come va
Pioverà lo so
Si fa l’amore e poi si dorme
Vuoi piantarla o no
Malinconia d’ottobre
Non c’è più il rischio di sbagliare tutto
Non c’è il disco che ti ha rotto di più
Quella che diventi matto per come balla
Non c’è il pericolo di andarsene a letto
Se ti gira quando gira la luna
Non c’è più avventura
Balla che lo sai che non dura
Cuore spento, moto accesa
Sembra nebbia la foschia
Per sentire un altro brivido
Un’accelerata e via
Pioverà lo so
Sull’autostrada e sulle onde
Ti sorpasserò
Malinconia d’ottobre.

Il testo contenuto in questa pagina è di proprietà dell’autore. WikiTesti è un’enciclopedia musicale con lo scopo di far conoscere a quante più persone possibile il panorama musicale.



LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here