Marzo il mese pazzerello – Filastrocche

Testo Della Poesia

Marzo il mese pazzerello – Filastrocche

Dicono che marzo è pazzo;
ma che deve fare, il poveretto,
se è a servizio di due padroni
che lo comandano a piacer loro?
Se è l’inverno che ordina,
marzo deve mandare giù la pioggia e
scatenare il vento che strapazza
i rami pieni di gemme; se è
la primavera che lo chiama a sè,
allora ecco che sparge i fiori
sui prati, mette in fuga le nuvole,
intiepidisce l’aria, invita i
fanciulli all’aperto.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here